Il Due Torri soffre la Vibonese, ma strappa i tre punti

L'esultanza per il gol-partita di Butera

Prosegue la striscia positiva del Due Torri che nel sesto turno del Girone I della Serie D raccoglie l’intera posta in palio contro una Vibonese sprecone e nervosa che incamera la quarta sconfitta stagionale scivolando all’ultimo posto in compagnia di Licata e Rende.

Per l’undici biancorosso di mister Antonio Alacqua tre punti preziosi per la classifica che infondono fiducia. Un risultato difeso con i denti nella ripresa quando la squadra accusa un vistoso calo atletico che consente agli ospiti un netto, ma fortunatamente sterile predominio.

esultanza Due Torri

L’esultanza dei calciatori del Due Torri

Al “Vasi” si assiste ad un avvio sprint del Due Torri ed al 2′ colpo di testa di Michele Alizzi e portiere salvato dalla traversa. Ancora protagonista il centravanti poco più tardi e sempre di testa su punizione da destra di Guido, ma palla sul fondo di un niente.

Al 15′ arriva il gol del meritato vantaggio locale, Alizzi taglia il fronte offensivo e serve sulla destra l’accorrente Butera che da dentro l’area con un preciso sinistro di giro spedisce il pallone nell’angolo alla destra di Mengoni.

L'esultanza per il gol-partita di Butera

L’esultanza per il gol-partita di Butera

La reazione dell’undici di mister Soda si materializza con un’incursione di Spanò che sfiora il pari di testa, con il pallone che sorvola la traversa ed in alcune azioni confuse dentro l’area avversario tra un mezzo reclamo ed un gol annullato per un fallo in area. Dall’altra parte Butera ha la chance per il raddoppio, ma perde l’attimo per concludere a tu per tu con il portiere.

Nei minuti di recupero la Vibonese sfonda sulla destra e palla verso il centro dell’area, dove Marasco da favorevole posizione calcia a colpo sicuro, sfera sul fondo e sospiro di sollievo per la tifoseria locale con le formazioni che rientrano negli spogliatoi per l’intervallo.

La ripresa si apre con gli ospiti più decisi, ed al 52′ beneficiano di un rigore per atterramento di Barreca ad opera di Guido. Sul dischetto si presenta il bomber campano Marasco, portiere spiazzato ma pallone a lato del palo opposto, tra l’esultanza generale del pubblico di casa per il pericolo scampato.

Tourbillon di cambi per il Due Torri: Gaglio per Guido, poi Fantino per Scolaro, e infine Pallone per l’infortunato Calafiore. Tutto in pochi minuti, con l’assetto tattico dell’undici di casa che ne risente con l’inerzia della gara che permane stabilmente nei piedi della Vibonese.

venuti e l'ex giardina

L’attaccante del Due Torri “Charlie” Venuti e l’ex centrocampista di Due Torri e Città di Messina Gioacchino Giardina

Al 67‘ l’undici calabrese rimane in dieci per l’espulsione di Barreca, già nel mirino del direttore di gara per qualche comportamento fuori le righe, che interviene duramente da dietro su un avversario. Anche in inferiorità numerica il predominio territoriale rimane dei rossoblu e Giardina su punizione dal limite esalta i riflessi di Di Dio.

Il Due Torri fatica a mantenere il controllo della sfera sbagliando troppo nelle ripartenze, la Vibonese cinge d’assedio l’area e nel finale in “zona Cesarini” colpisce una clamorosa traversa colpita dal limite da Consentino, e ha un’ulteriore occasione di testa per il neoentrato Soda jr.

Grazie a questo sofferto successo la formazione di Piraino sale a quota 7 punti allontanandosi dai bassifondi in cui resta invischiata la Vibonese, la cui caratura è certo superiore alla propria classifica.

Interviste:

Alacqua (Allenatore Due Torri): “Una vittoria sofferta. Dobbiamo riconoscere che la Vibonese nel secondo tempo ci ha messo in grande difficoltà nonostante l’uomo in meno e creato qualche brivido. Sorprende la loro classifica, perché oggi ho visto l’avversario più forte tra quelli fin qui affrontati. I tre cambi in rapida sequenza ci hanno penalizzato, diversi giocatori hanno continuato pur accusando problemi fisici, abbiamo saputo soffrire, sono tre punti preziosi per l’obiettivo salvezza”.

Soda (Allenatore Vibonese): “Avremmo meritato il pari, oggi raccogliamo i complimenti degli avversari, ma non i punti. Nel primo tempo abbiamo sofferto solo per i primi venti minuti, poi abbiamo reagito fallendo nel recupero anche un rigore in movimento. Nella ripresa abbiamo preso il controllo del gioco non correndo mai pericoli dietro. Davanti però abbiamo sbagliato tanto oltre il rigore, ed all’ultimo con la traversa anche la fortuna ci ha negato quello che sarebbe stato un risultato più giusto per quanto visto in campo. Purtroppo, paghiamo dazio anche a quattro assenze di giocatori importanti per la categoria e di altri che hanno giocato pur non al meglio”.

Michele Alizzi

Michele Alizzi gestisce un possesso

Tabellino:

DUE TORRI 1 VIBONESE 0

Marcatori: Butera (DT) 15’.

DUE TORRI (4-3-3): Di Dio 6; Saggio 6, Zappalà 6,5, Tricamo 6,5, Guido 5,5 (Gaglio 5 55′); Calafiore 5,5 (Pallone 5,5 64’), Crescibene 6,5, Scolaro 6 (Fantino 6 59′); Butera 6,5, Alizzi 7, Venuti 6. A disp.: D’Agati, Scaffidi, Grippi, Ancione, Cariolo, Salmeri. Allenatore: Antonio Alacqua 6,5.

VIBONESE (3-4-2-1): Mengoni 6; Dibi Koffi 6, Porpora 6 (Curcio s.v. 85′), Caterisano 6 (Soda s.v. 89′); Barreca 5, De Cristoforo 6,5, Giardina 6,5, Da Dalt 6; Spanò 6, Cosentino 6; Marasco 5. A disp.: Loccisano, Sako, Urbano, Spadari, Calabretta, Chiarello, Pirtininzi. Allenatore: Antonio Soda 6.

Arbitro: Leonard Liguori di Bergamo.

Assistenti: Filippo Ardesi di Brescia e Gianluca Benedetti di Bergamo.

Note – Spettatori 500 circa; Espulsi: Barreca (V) per gioco falloso al 67′. Ammoniti: Scolaro, Zappalà, Gaglio (DT), Koffi, Porpora (V). Marasco (V) fallisce rigore al 52′ calciando sul fondo. Osservato un minuto di silenzio per le vittime della tragedie di Lampedusa.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com