Il Cus Unime sospende le attività e chiude gli impianti della Cittadella

CittadellaUna panoramica della Cittadella Universitaria

Su disposizione del Magnifico Salvatore Cuzzocrea, così come da decreto rettorale n. 2263 del 14.10.2020 (prot. n. 98087), il Cus Unime ha comunicato che, a partire da martedì 20 ottobre 2020, in via temporanea ed eccezionale, è costretto a sospendere tutte le attività sportive e di conseguenza chiudere tutti gli impianti sportivi della Cittadella Sportiva Universitaria.

"Primo Nebiolo"

Il complesso sportivo “Primo Nebiolo”

Proseguiranno regolarmente, invece, le attività sportive e rimarranno aperti gli impianti del Complesso Sportivo Primo Nebiolo. Rimarrà aperto, infine, il Centro Equitazione all’interno della Cittadella “per garantire il movimento degli animali necessario al loro benessere”.

In particolare, così come rilevato all’interno del Duvri con protocollo n. 0100116 del 19.10.2020, redatto dall’Università degli Studi di Messina è stato così disposto: “divieto di svolgimento di attività interferenti con l’attività condotta dagli studenti, dal personale dello Staff e dal personale universitario. Sospendere le attività del Cus rivolte agli utenti esterni che possono generare rischi interferenti con gli studenti e il personale Unime nelle aree della cittadella”. L’amministrazione accademica prenderà in esame soluzioni alternative al fine di consentire l’espletamento delle attività sportive a tutti gli associati.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva