Il Cus Unime si rialza prontamente superando l’ostico Ad Maiora Ragusa

E’ durata una settimana l’amarezza per non essere riusciti a centrare il successo nella stracittadina del campionato di serie C femminile. Il Cus Unime riparte di slancio dopo il ko con la Rescifina, superando nella sesta giornata del girone d’andata tra le mura amiche del Palazzetto della Cittadella Sportiva Universitaria dell’Annunziata le ragusane della Ad Maiora. Si tratta della quarta affermazione in stagione per le biancorosse di coach Mara Buzzanca che riconquistano la terza piazza in graduatoria in compagnia della Nova Basket Castellammare del Golfo.
Le padrone di casa in avvio di incontro sono costrette a tenere in panchina sia Kramer che Certomà, entrambe precauzionalmente a riposo a causa delle precarie condizioni fisiche. Ne scaturisce una prima parte di match equilibrata: le cussine sentono il peso delle due giocatrici più affidabili a mezzo servizio, mentre le ospiti scendono in campo con la giusta aggressività, con il risultato che a metà del secondo quarto, sospinte da Battaglia e Licitra, le ragusane si riescono a portare sul più otto (16-24). Per evitare ulteriori guai il tecnico messinese, l’ex stella dei parquet Mara Buzzanca, manda in campo il quintetto più navigato e la partita cambia volto, tanto che all’intervallo lungo è parità assoluta a quota 26.

Mariana Kramer (Cus Unime)

Mariana Kramer (Cus Unime)

Al rientro dagli spogliatoi il Cus Unime rompe gli indugi e prende in mano le redini del gioco, impone il proprio gioco e allunga sulle avversarie; solo nel finale del match un rilassamento anticipato delle padrone di casa e l’orgoglio della Ad Maiora crea qualche grattacapo alle cussine, che comunque tengono lontane le avversarie e chiudono sul più cinque. Affermazione fondamentale in vista del proseguo di stagione che vedrà le ragazze peloritane del presidente Mollica impegnata in un severo test domenica prossima al PalArcidiacono di Catania contro la Lazur, attuale seconda forza del torneo insieme alle cugine della Rescifina. Centrare la vittoria equivarrebbe ad appaiare le etnee e darebbe ulteriore slancio alla classifica del team della città dello Stretto.

CUS Unime ASD-AD Maiora Ragusa 54-49
Parziali: 10-14, 26-26, 46-37, 54-49
CUS Unime: Bonaccorsi n.e., Kramer 6, Certomà 16, Polizzi 3, Grillo 4, Raffaele 10, Ingrassia 7, Cosenza 4, Osso, Cascio 4. All. Buzzanca.
Ad Maiora Ragusa: Battaglia 18, Licitra 11, Schembari 9, Spata 2, Guastella 2, Ragusa 3, Molino n.e., Parrino n.e., Barone 4, Monello n.e.. All. Leggio
Arbitri: Mucella e Pellegrino

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti