Il Cus Unime prepara l’impegno casalingo contro la Roma Vis Nova

Luca Sacco in azione (Cus Unime)

Cosi come quello d’andata anche il girone di ritorno è cominciato con una vittoria per il Cus Unime che, seppur sofferta e sudata, ha regalato alla compagine “universitaria” altri 3 punti molto importanti per la graduatoria generale del campionato di A2 di pallanuoto maschile.

Un’affermazione che vale tanto sia rivolgendo l’attenzione verso la parte bassa della classifica che guardando la graduatoria verso l’alto. Se, infatti, il successo in casa del “fanalino di coda” Arechi Salerno ha permesso ai messinesi di allungare a +14 nei confronti delle quartultime della classe (Cesport e Crotone), il bottino conquistato nella dodicesima uscita stagionale ha riavvicinato la truppa gialloblù al treno delle grandi.

Pallanuoto A2

Cus Unime in azione ( foto Nicita Mauro)

Con i 21 punti collezionati sino a questo momento ed in virtù dei risultati dell’ultimo turno i ragazzi allenati da mister Sergio Naccari sono lontani una sola lunghezza dalla Roma 2007 Arvalia, attuale quinta forza del torneo (sconfitta in casa dal Latina), tre dal Pescara (vittorioso di misura contro la Cesport) e quattro da Telimar e Latina, appaiati in seconda posizione a quota 25, dietro la Rari Nantes Salerno (capolista solitaria 6 “gradini” più in avanti). Una classifica, dunque, che prosegue nella sua linea dell’incertezza e con ripetuti colpi di scena, ma che continua a sorridere ai peloritani.

Sabato prossimo arriverà, alla Cittadella Sportiva Universitaria, la Roma Vis Nova. Suona la carica per i suoi il romano Ludovico Sacco: “Siamo contenti del risultato di sabato scorso. È stata una partita molto dura come spesso accade in un campo difficile come Salerno; loro, inoltre, hanno cambiato allenatore e avuto anche queste due settimane di pausa per preparare al meglio l’incontro.

Noi ci siamo fatti trovare, comunque, pronti ed abbiamo portato a casa tre punti preziosi per chiudere il discorso salvezza. All’andata contro la Roma ci mancavano due elementi importanti che adesso si sono integrati al meglio e ci daranno una grossa mano. In più abbiamo dalla nostra il fattore casa: davanti ai nostri tifosi siamo una formazione molto diversa. Sarà una sfida fisica, ma ci stiamo preparando bene per assicurarci l’intera posta in palio”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti