Il Comune chiede la convocazione della Commissione di Vigilanza per l’agibilità

PrefetturaLa sede della Prefettura di Messina

A poche ore dal Dpcm che riapre al pubblico gli impianti di serie D, il Comune si è attivato per assicurare la presenza di mille spettatori anche in riva allo Stretto. A Palazzo Zanca è arrivata subito una nuova istanza da parte dell’Acr Messina, concessionario dello stadio “Franco Scoglio”, relativa agli adempimenti finalizzati al rilascio della licenza di pubblico spettacolo, richiesta anche dal Football Club, che utilizza “in alternanza” l’impianto.

Francesco Gallo

Il nuovo assessore allo sport Francesco Gallo

Nel documento firmato dall’assessore allo sport Francesco Gallo si legge che l’Acr Messina ha comunicato di “avere ottemperato alle prescrizioni di pertinenza indicate nell’ultimo verbale della Commissione di vigilanza” e che “la relativa documentazione sarà presentata in sede di Commissione e preventivamente presso gli uffici del Comune”.

In vista della gara di domenica 18 con l’Acireale, che sarà tra l’altro trasmessa in diretta televisiva nazionale da Sportitalia, si chiede quindi di “attivare la competenza della Commissione Provinciale di Vigilanza per il parere sull’agibilità dello stadio, pur nella consapevolezza del fatto che trattasi di regolamentazione in continuo divenire”. Ovvio quindi il riferimento al Dpcm appena firmato dal presidente Giuseppe Conte.

Curva Sud

Il tifo organizzato in Curva Sud (foto Nino Famà)

Resta da chiarire se, considerata la capienza massima consentita di mille spettatori, ad esprimersi sarà davvero la Commissione che fa riferimento alla Prefettura e alla dottoressa Maria Caterina Ippolito, o l’organo comunale, presieduto dal funzionario Patrizia Russo.

Le normative, come verificato dalla nostra Redazione, prevedono infatti che “la verifica da parte della commissione provinciale è sempre prescritta per i locali cinematografici o teatrali e per gli spettacoli viaggianti di capienza superiore a 1.300 spettatori e per gli altri locali o gli impianti con capienza superiore a 5.000 spettatori”.

La Prefettura potrebbe quindi dirottare la competenza alla Commissione Comunale, a meno che non riterrà vincolante la capienza ridotta delle ultime stagioni, quando per limitare il numero di steward richiesti al “Franco Scoglio” venne limitata al di sotto delle 7.000 unità. Dettagli burocratici che saranno più chiari soltanto nelle prossime ore. La Questura dovrà pronunciarsi anche sull’eventuale apertura del settore ospiti, ovviamente sollecitata da Acireale.

Franco Scoglio

Gli spalti del “Franco Scoglio” potrebbero riaprire al pubblico

Il Dpcm ritiene obbligatoria “la prenotazione e assegnazione preventiva del posto a sedere, con adeguati volumi e ricambi d’aria, e a condizione che sia comunque assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia frontalmente che lateralmente, con obbligo di misurazione della temperatura all’accesso e l’utilizzo della mascherina a protezione delle vie respiratorie”. In caso di fumata bianca, per l’Acr Messina sarà necessario quindi uno sforzo organizzativo non indifferente.

The following two tabs change content below.
Francesco Straface

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva