Il Club Nautico Paradiso vince cinque medaglie al meeting nazionale di Sabaudia

Club Nautico ParadisoIl Club Nautico Paradiso in posa dopo le medaglie a Sabaudia

Il Club Nautico Paradiso di Messina protagonista al meeting nazionale di canottaggio svoltosi a Sabaudia, un evento che ha registrato la partecipazione di quasi tutte le società delle regioni del centro-sud Italia. Gli atleti messinesi tornano a casa con ottimi risultati che li vedono, rispetto allo scorso anno, in crescita.

Club Nautico Paradiso

Una fase di gara a Sabaudia

I canottieri del Club Nautico Paradiso hanno affrontato con impegno le gare altamente competitive, qualificandosi nella gara del doppio senior maschile con Marco Giunta e Aldo Ruta mentre Francesco Lo Bue e Sergio Azzolina, a causa di un problema tecnico alla barca, si sono fermati alle batterie. Ottima prestazione anche per l’atleta junior Davide Ficarra, alla sua primissima gara nazionale, e che in pochi mesi di attività ha ottenuto notevoli progressi che fanno ben sperare per il futuro.

I Cadetti si sono aggiudicati il bronzo in gare senza dubbio difficili con Enrico Pagano nel quattro di coppia e Angelo Soraci nella specialità del singolo. La squadra ha ottenuto netti miglioramenti sotto la guida esperta degli allenatori Emanuele Passalacqua e Serena Lo Bue, quest’ultima pluricampionessa mondiale ed europea che ancora una volta si è confermata un’atleta di grande spessore, vincendo con un netto margine la gara del singolo senior femminile.

Club Nautico Paradiso

Il centro laziale ha ospitato il meeting nazionale

Delusione per la gara del quattro di coppia senior maschile e nel doppio cadetti maschile in cui un “embardée” ha fatto perdere rispettivamente un secondo e un terzo posto. In totale il medagliere dei canottieri peloritani vede la conquista di ben cinque medaglie, di cui una d’oro, una d’argento e tre di bronzo.

“Quest’anno abbiamo deciso di cambiare strategia – ha dichiarato la campionessa Serena Lo Bue – e di confrontarci in gare in cui i nostri atleti dovranno sudarsi il podio. Questo senza dubbio ci penalizzerà su alcuni aspetti ma farà crescere e maturare la squadra”. Dopo la gara laziale tutti i canottieri del Club Nautico Paradiso sono tornati ai duri allenamenti di preparazione in vista del prossimo appuntamento regionale del 24 aprile.