Il Catanzaro partiva con l’obiettivo playoff e ora deve superare un avvio shock

CatanzaroIl Catanzaro ha vinto soltanto contro la Fidelis Andria in questo avvio di torneo

Il Catanzaro arriva al test casalingo contro il Messina con una classifica per nulla felice e l’obbligo di invertire la rotta. L’inizio di campionato in salita, 4 sconfitte in 5 gare, costringe i giallorossi di mister Somma a fare punti domenica nel secondo match consecutivo tra le mura amiche dopo il ko della settimana precedente contro la Paganese. La gara contro il Messina rappresenta l’occasione buona per ripartire e ingranare la marcia verso quelli che sono gli obiettivi reali del club del presidente Cosentino, che non ha mai fatto mistero di puntare ad un piazzamento play-off, magari a ridosso delle prime della classe.

Catanzaro

L’undici titolare del Catanzaro che è stato battuto dalla Paganese

Un obiettivo reso più difficile da raggiungere dopo l’inizio in salita causato anche dalle mille vicissitudini vissute dai giallorossi in questa tribolata estate. Fase di mercato concitata che ha visto la squadra uscire completamente rivoluzionata rispetto alla scorsa stagione. Sono rimasti in giallorosso i soli Grandi, Patti e Maita, sono arrivati diversi giocatori interessanti, su tutti Tavares e Giovinco, molti però con qualche acciacco fisico di troppo. Partito per il ritiro precampionato con Alessandro Erra in panchina il Catanzaro ha subito, a pochi giorni dall’inizio del campionato, l’esonero del tecnico salernitano, a causa di incomprensioni e dissidi con il diesse Antonello Preiti.

La prima gara della stagione, l’atteso e sentitissimo derby casalingo contro il Cosenza, ha visto quindi in panchina il secondo di Erra, Giulio Spader, subito sollevato dall’incarico dopo il pesante e storico successo dei lupi per 3-0 al “Ceravolo”. Dopo qualche giorno di inspiegabile attesa la scelta è caduta su Mario Somma quale nuovo tecnico delle aquile. Per l’ormai ex commentatore Rai, sono però arrivate altre 3 sconfitte e una sola vittoria in casa contro l’Andria.

Giovinco

Giovinco è tra gli elementi più talentuosi insieme agli ex Baccolo e Tavares

Il tecnico non potrà contare per la sfida sugli infortunati Carcione e Joao Francisco, mentre ci saranno gli ex Baccolo e Tavares, entrambi in campo dal primo minuto. Il possibile undici dovrebbe vedere in campo un 3-4-2-1 composto da Grandi tra i pali, Di Bari, Prestia e Patti in difesa, Esposito, Roselli, Van Rasbeek e Sabato a centrocampo, Baccolo e Giovinco alle spalle di Tavares.

La presentazione è stata realizzata dalla collega Stefania Scarfò di Calabria TV.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma