Il Castanea condanna l’ennesimo spiacevole furto avvenuto nella palestra di Ritiro

Ingresso Palestra Ritiro
La società del Castanea Basket ha deciso di denunciare l’ennesimo atto di furto con scasso, perpetrato in un locale interno della palestra di Ritiro nel quale erano presenti i palloni da gara. Una volta entrati nel locale la constatazione che gli stessi erano stati asportati da ignoti.
La società Castanea Basket, da quest’anno unica società senior a partecipare ad un campionato con sede di gioco nella Palestra Comunale di Ritiro, ha deciso ugualmente di andare avanti e proseguire nel suo progetto nonostante l’amarezza, considerato il fatto che la mancanza di serenità inizia a farsi sentire in seno alla compagine peloritana, unita al fatto di dover affrontare un campionato che già di per se si preannucia essere molto difficile e dispendioso. Il Castanea non vuole subire ulteriormente ripetuti atti che col campo ed i valori dello sport che vuole tramandare ai propri giovani non hanno nulla in comune.
Il Castanea è una realtà giovane, educata e di valori positivi, ma non può svolgere con serenità la sua attività in una zona così a rischio della città di Messina. Ugualmente ogni bambino in casa gialloviola  anche in futuro verrà messo nelle condizioni di poter praticare la propria grande passione, il basket. Questo è un grande impegno che si assume la societa’ nonostante di contro la stessa continui a ricevere in cambio azioni di tale portata che pericolosamente si stanno ripetendo troppo frequentemente nel breve periodo.

Una visuale del campo di Ritiro

E’ avvertita la consapevolezza che i colpevoli, con tali comportamenti, si rendano autori di atti meschini e vigliacchi che colpiscono una piccola realtà che cerca attraverso lo sport di veicolare valori positivi in una zona così ad alto rischio.
La decisione è quella di proseguire l’attività pur avendo subito l’ennesimo affronto, che colpisce al cuore un settore già colpito da crisi e difficoltà economiche. In ottica futura si prenderanno tutte le precauzioni del caso per ovviare ad altri gesti del genere, investendo concretamente sulla inaccessibilità dell’impianto e chiedendo alle altre società utilizzatrici della struttura di unirsi al team giallo viola nell’investimento sulla sicurezza notturna della palestra.
Nella speranza che la passione non ceda alla frustrazione, il Castanea va avanti, per evitare di penalizzare la maggioranza di giovani in un territorio che merita di essere tutelato. Se si dovessero ulteriormente perpetrare situazioni simili la società sarà costretta ad abbandonare il territorio in cui svolge la propria attività, pur con immenso dispiacere, per prendere la decisione di emigrare in impianti più sicuri dove la normalità non è un sogno ma una realtà consolidata.
The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti