Il calcio messinese è in lutto per la scomparsa di Turi Fazzio

Addio a Turi FazzioLa storica formazione del Messina che conquistò la promozione in serie B nel campionato 1949-50

Il calcio messinese è in lutto per la scomparsa dello storico massaggiatore del Messina Turi Fazzio, per anni ed anni presenza fissa nello spogliatoio giallorosso, all’interno del quale era un autentico “factotum”. Sul sito ufficiale della società di Pietro Lo Monaco campeggia un messaggio di commiato: “L’A.C.R. Messina, in tutte le sue componenti, esprime il proprio cordoglio per la scomparsa di Turi Fazzio, già storico collaboratore della Società, grandissimo esempio di dedizione ed amore verso la maglia biancoscudata”.

calcio e lutto

Unanime il cordoglio del calcio messinese

Ad unirsi al dolore dei familiari e dei tanti amici anche il Camaro, neopromosso in Promozione: “Il nome di Turi Fazzio, una vita intera dedicata al calcio, è strettamente legato a quello del Camaro, di cui è stato uno dei fondatori e per anni apprezzato dirigente. La passione per il pallone lo ha accompagnato per tutta la sua vita e, oltre al Camaro, è stato a lungo legato professionalmente, oltre che “sentimentalmente”, al Messina. Nel corso della sua lunghissima esperienza nel mondo del calcio, sono centinaia i calciatori di cui si è preso cura e con cui ha instaurato rapporti di stretta confidenza e spesso di sincera amicizia. Turi Fazzio è uno dei simboli di un calcio d’altri tempi, fatto di sacrifici e di sorrisi, di trasferte con furgoncini malandati e di panini imbottiti prima delle partite, in cui il cuore e la passione sovrastavano ogni altro tipo di interesse. Prima di tutto ci lascia questo Turi Fazzio, il puro e smisurato amore per questo sport. L’Usd Camaro 1969, a cui il suo nome resterà per sempre legato, lo ricorda con affetto e porge un particolare pensiero al fratello Gaetano, anch’egli da sempre vicino alla società, di cui è tuttora dirigente. I funerali si terranno domani pomeriggio alle 15.30 alla Chiesa di Camaro San Luigi”.

Commenta su Facebook

commenti