Il Baskin Messina si qualifica alla fase interzona: sfiderà Ischia e Andria

Baskin MessinaUna foto di gruppo per il Baskin Messina

Il passaggio alla fase interzona per l’Ssr Baskin Messina è arrivato al termine della sfida contro l’Asd Super Baskin Avola. Due le gare disputate, che hanno visto trionfare la squadra dello Stretto. «Non ci interessa parlare di vittoria – commenta il delegato regionale Eisi (Ente Italiano Sport Inclusivi) Filippo Frisenda –  perché nel baskin vincono tutti, specialmente ora che finalmente, dopo due anni di stop, siamo tornati ad assistere alle partite di questo bellissimo sport».

Ssr Baskin Messina

La formazione dell’Ssr Baskin Messina

Il Castanea Basket domenica sarà di scena a Monte di Procida, dove disputerà altre due gareLe realtà che si andranno a sfidare provengono dalla Sicilia (l’Ssr Baskin Messina appunto), dalla Campania (Ischia) e dalla Puglia (Andria). Il vincitore di questo concentramento approderà alle finali nazionali che si terranno a Lignano Sabbiadoro il 18 e 19 dicembre.

«Siamo contenti di essere giunti fin qui – aggiunge Frisenda – Non è un momento facile e siamo stati tutti chiamati a fare sacrifici. Nonostante questo, però, le famiglie hanno risposto con molta energia. Siamo veramente contenti di essere tornati in campo e di aver incontrato altre bellissime realtà: è questa la vittoria più grande».

Ssr Baskin Messina

Il Basket Castanea per il Baskin a Pesaro

«Adesso siamo pronti a fare visita ad altre squadre che non conosciamo. A Monte di Procida la Federazione Nazionale invierà una delegazione per fare il punto sul movimento dopo la pandemia. Dedichiamo il passaggio del turno al nostro capitano Dario Siligato, che purtroppo si è infortunato ad Avola e sarà presente all’interzona senza poter scendere in campo».

«Per quello che mi riguarda, un ringraziamento particolare lo faccio a questi meravigliosi ragazzi che hanno restituito onore ad una disciplina che a Messina era stata classificata unicamente “di propaganda”. Continuo ad invitare tutti ad assistere a una gara di Baskin, in modo da potergli mostrare cosa significa inclusione, valore sulla quale questa disciplina si fonda», conclude Frisenda.