Igea, poker al Siracusa e primato. Pari Taormina, vincono Jonica e Milazzo

Nuova Igea VirtusAveni ha firmato una delle quattro reti dell'Igea a Siracusa (foto Simona Amato)

Il big-match della decima giornata sorride all’Igea Virtus, che dopo il 3-0 in Coppa valso la qualificazione alle semifinali si impone ancora contro il Siracusa, questa volta in trasferta. Un 4-0 che non ammette repliche e che rappresenta anche un segnale al campionato, oltre che a una delle avversarie più accreditate alla vigilia. Silipigni al 23′, Isgrò al 44′, Aveni all’85’ e De Gaetano al 90′ hanno firmato il poker di reti, che vale anche la vetta solitaria.

Jonica

La Jonica celebra una delle imprese di giornata (foto Michela Masitto)

Frena infatti un po’ a sorpresa il Città di Taormina, che non è andato oltre l’1-1 contro il Real Siracusa Belvedere. I padroni di casa erano peraltro andati sotto al 67′, per il gol di Malluzzo, al quale ha replicato cinque minuti dopo Famà. Dopo il passaggio del turno in Coppa, arriva quindi un mezzo passo falso in campionato. Al terzo posto, a -2 dalla vetta, si issa il Modica, che grazie alle firme di Lorenzo nel primo tempo, Butera, Prezzabile e Pellegrino nella ripresa si è imposta con un netto 4-0 sul campo della Leonzio.

La Jonica firma l’altra impresa di giornata sul campo della sorprendente RoccAcquedolcese, che perde la testa della classifica. La formazione di Ferraro è passato in vantaggio con De Leon e De Jesus, prima della rete di Cangemi per i locali. A chiudere i conti D’Onofrio, che era già stato decisivo con il Milazzo. La formazione di Santa Teresa di Riva risale in settima posizione, mentre la Nebros resta quinta dopo il pari sul campo della Virtus Ispica. Iblei subito in vantaggio con Prados, dopo un’ora di gioco l’1-1 conclusivo di Sciotto.

Nuova Igea Virtus

Biondo e compagni lottano per un possesso (foto Simona Amato)

Bel balzo del Santa Croce, che si impone 3-2 sul campo del Comiso. Ai locali non basta la doppietta di Castillo. Russo e Pitanza con due reti, l’ultima in pieno recupero, firmano la tripla rimonta e la quarta vittoria esterna della giornata. In chiave salvezza tre punti d’oro anche per il Mazzarrone, con Signate che stende l’Acicatena, e per il Milazzo, che interrompe la crisi di risultati battendo nello scontro diretto il Palazzolo. Per i mamertini decisivo un colpo di testa dell’algerino Hamza Kari, che si conferma un azzeccato innesto di mercato.

Risultati decima giornata: Città di Comiso-Santa Croce 2-3, Città di Taormina-Real Siracusa Belvedere 1-1, Mazzarrone-Città di Acicatena 1-0, Milazzo-Palazzolo 1-0, RoccAcquedolcese-Jonica 1-3, Leonzio-Modica 0-4, Siracusa-Nuova Igea Virtus 0-4, Virtus Ispica-Nebros 1-1.

RoccAcquedolcese

Un pallone conteso nel derby tra RoccAcquedolcese e Jonica (foto Michela Masitto)

La Classifica aggiornata: Nuova Igea Virtus 22 punti, Città di Taormina 21, RoccAcquedolcese e Modica 20, Nebros 19, Siracusa 16, Jonica 15, Leonzio e Real Siracusa Belvedere 14, Santa Croce e Mazzarrone 11, Città di Comiso 10, Milazzo e Virtus Ispica 9, Palazzolo 5, Città di Acicatena 4.

Il programma del prossimo turno: Città di Acicatena-Nuova Igea Virtus, Jonica-Leonzio, Milazzo-Siracusa, Nebros-Città di Taormina, Modica-Città di Comiso, Real Siracusa Belvedere-Mazzarrone, Santa Croce-Virtus Ispica, Palazzolo-RoccAcquedolcese.

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma