Igea, Longo: “Da barcellonese gioia doppia”. Di Gaetano: “Ho avuto ragione”

Igea VirtusSebastiano Longo osserva gli avversari (foto Salvo Miano)

Anche il successo con il Real Casalnuovo porta la firma di Sebastiano Longo, grande intuizione estiva dell’ex dg Bottari, che ha già garantito 12 reti all’Igea Virtus (sarebbero 14 senza il ritiro del Lamezia). L’attaccante ha firmato una doppietta decisiva contro i campani: “Sono contento per i due gol. Dobbiamo avere questo atteggiamento, ci stiamo togliendo tante soddisfazioni. Il gol su punizione? Con il mister proviamo sempre queste situazioni. Segnare è sempre bello, ma quello che mi interessa è l’obiettivo finale. Ad Agrigento è stato un incidente di percorso che ci sta dopo tante partite positive, il mister in settimana non molla niente. Da barcellonese è un onore indossare la fascia di capitano”. 

Igea Virtus

Cannistrà cerca di contenere un avversario (foto Salvo Miano)

Dopo Siracusa, Vibonese e Sant’Agata, un’altra protagonista del torneo è caduta al D’Alcontres. Il tecnico Francesco Di Gaetano può essere soddisfatto: “La vittoria è arrivata contro una squadra forte, che gioca bene e ha alle spalle un lavoro ben definito. Era importante riprendere il cammino dopo Agrigento. Questo girone di ritorno nasce dal lavoro: è banale dirlo ma è la verità, la gente pensava che scherzassi quando dicevo che credevo in quello che stavo facendo, alla lunga i risultati si sono visti. Devo ringraziare la società e i ragazzi per avermi accettato e aver dato tutto giorno dopo giorno”. 

Nelle ultime undici giornate sono maturati ben sette vittorie e tre pareggi. I playoff sono distanti appena sei punti, i playout ben dieci. La trasferta di Canicattì sarà decisiva per archiviare la pratica permanenza e dare magari ulteriori significati ad una grande seconda metà di stagione: “Dopo il San Luca credevo nella salvezza, ma non per presunzione ma per la consapevolezza che ho sempre avuto sulla qualità del lavoro svolto in allenamento e dai progressivi passi in avanti che vedevo in partita. A un tifoso che ci contestava dissi che saremmo arrivati ottavi, ora però non dobbiamo rilassarci”. 

Igea Virtus

Claudio Calafiore gestisce un possesso (foto Salvo Miano)

La società intanto ha comunicato che il difensore giallorosso Angelo Della Guardia, sostituito nel corso della partita con il Real Casalnuovo, dopo un contrasto di gioco, è stato sottoposto ad accertamenti per un’importante trauma subito al setto nasale. Dagli esami radiologici è stata riscontrata una frattura scomposta con la necessità di sottoporsi ad un intervento chirurgico. L’Igea Virtus, nel ringraziare il personale della “Misericordia” per l’assistenza sanitaria fornita, ha auspicato una pronta guarigione del centrale difensivo giallorosso. Un augurio al quale si unisce anche la Redazione di MessinaSportiva.

Autori

+ posts