Gugliotta: “Ci affiancheranno altri imprenditori”. Termini: “Un lavoro di gruppo”

Accorinti, Stracuzzi e GugliottaStracuzzi e Gugliotta hanno mostrato in conferenza stampa un marchio del quale resta però proprietario il precedente presidente

Prima uscita ufficiale per il nuovo vice-presidente Pietro Gugliotta, che ha rimarcato la difficoltà di una trattativa condotta finalmente in porto: “Da dieci giorni lavoriamo assiduamente. Ieri sera la fumata bianca che spero sia davvero il preludio al ritorno del vero calcio in città. Un plauso va a Termini per come ha gestito l’aspetto fiscale, al coraggio ed alla tenacia di tutti quanti noi”.

Il sindaco Renato Accorinti è intervenuto alla conferenza stampa

Il sindaco Renato Accorinti è intervenuto alla conferenza stampa

La nuova compagine dirigenziale conta già quattro soci, ma sono previste ulteriori novità: “Ci saranno altri imprenditori ad affiancarci. Purtroppo siamo in ritardo dal punto di vista sportivo ed il primo scoglio da superare è quello della riammissione in Lega Pro. Tengo a ribadire che l’ACR non è nostra e tutti dovranno fare la propria parte, dovremo lavorare tutti insieme”.

Anche il commercialista Leonardo Termini ha ammesso le difficoltà incontrate in queste settimane: “Non è stata una trattativa facile dal punto di vista professionale. Bisognava spogliarsi dei panni del tifoso, che pure io indosso da quando ero bambino ed andavo al campo con mio padre (scomparso prematuramente a 43 anni, ndc). Abbiamo lavorato giorno e notte per analizzare i documenti contabili forniti dalla controparte, è stato un grande lavoro di gruppo. Restiamo a disposizione di Stracuzzi, che cercheremo di supportare al meglio”.

Subito un grande pubblico per Stracuzzi e soci, che sperano di rivederlo anche sugli spalti

Subito un grande pubblico per Stracuzzi e soci, che sperano di rivederlo anche sugli spalti

Nella parte conclusiva della conferenza stampa è intervenuto anche il sindaco Renato Accorinti, che in precedenza aveva presenziato ai funerali della 74enne Anna Savasta, che donando gli organi ha salvato altre tre vite: “Dovevo omaggiare una persona di grande semplicità, che donando fegato e reni ha fatto del bene. Poi mi sono fiondato qui. Divento ripetitivo, ma lo sport è stato sempre al centro la mia vita. Da giovane ho anche giocato nell’ACR per un piccolo periodo. Invito Messina, per cui lavoro giorno e notte, ad essere orgogliosa di questa società. Ognuno ha i suoi compiti: io farò la mia parte, come sempre, raschiando il fondo del barile alla ricerca dei fondi necessari, come è già avvenuto per il collaudo decennale o l’impianto di videosorveglianza”.

Il primo cittadino ha toccato il tasto dell’impiantistica, già affrontato in una precedente intervista alla nostra testata (clicca qui per rileggerla): “Al di là dei risultati dovremo stare accanto alla squadra in modo maturo, senza mai violenza, distinguendoci. Per la prima volta l’ACR potrà fare affidamento su due impianti. Se vogliono il campo per un anno si firma in tempo reale, per instaurare un discorso pluriennale si dovrà invece passare dal consiglio comunale. A mio avviso va studiata la possibilità di realizzare un manto in sintetico al “Celeste” ed io posso fare da mediatore per riottenere anche il XXIV° Artiglieria”.

Sul fronte dei debiti, e non potrebbe essere altrimenti, Accorinti è stato ancora una volta irremovibile (“I debiti dovranno essere pagati”). Apertura anche sulla possibilità di creare delle navette per condurre i tifosi allo stadio: “Faremo il possibile. Abbiamo ereditato un Comune indebitato per 400 milioni di euro ed un’ATM al collasso, grazie ai grandi statisti che ci hanno preceduto. Adesso abbiamo 55 autobus in giro per la città. Cercheremo di fare ancora meglio”.

Si ringrazia per la collaborazione la collega Giusy Arimatea.

The following two tabs change content below.
Francesco Straface

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva