Gruppo Zenith Messina, Baldaro e Carnazza non hanno dubbi: “Vogliamo la serie C”

Continue e puntuali le indicazioni di Baldaro

Il doppio successo ottenuto sulla Salusport Priolo ha schiuso le porte della finale al Gruppo Zenith Messina. Ovvia la soddisfazione per tutto l’ambiente messinese, dopo un campionato giocato al massimo. Solo due sconfitte, per altro evitabili, hanno reso più irto il cammino della squadra allenata da Dani Baldaro. Dopo lo stop del PalaFantozzi il team peloritano ha infilato nove vittorie consecutive che gli hanno consentito di giocarsi la promozione in serie C contro lo Sporting Club Adrano. L’anno scorso gli “Scolari” si fermarono in semifinale, in questa stagione sono arrivati fino in fondo.

Coach Baldaro non si nasconde, giunti a questo punto della stagione l’obiettivo non può che essere la vittoria: “Siamo arrivati alla fine di un percorso così come l’avevamo pensato. Abbiamo costruito una squadra competitiva, il nostro obiettivo era arrivare fino in fondo e ci siamo riusciti. Adesso abbiamo il vantaggio di giocare due partite in casa su tre, con l’eventuale bella al PalaTracuzzi ed è inutile nascondersi, dobbiamo cercare di completare questo percorso iniziato dal sacrificio di un gruppo di appassionati che hanno allestito una squadra con la quale abbiamo potuto raggiungere la finale”.

Zenith Vs Or.Sa Barcellona -794

Coach Baldaro e Ciccio Mazzù

La finale vedrà la Basket School affrontare lo Sporting Club Adrano, allenato da Vincenzo Castiglione, secondo classificato nel girone Orientale: “In finale troviamo una squadra che ha grande tradizione, abituata a giocare gare intense come i playoff. In passato ho avuto simili esperienze contro Adrano quando allenavo la MIA e il San Filippo. E’ una squadra con giocatori esperti come Grasso, Fiorito, De Masi e con il gruppo cresciuto fin dalle giovanili che fa dell’amalgama la sua forza. Ricceri, Russo e Bulla hanno fatto una buona esperienza tre stagioni fa nel campionato di C1 sempre con Adrano. Temibili soprattutto in casa dove nella tensostruttura si crea una vera e propria bolgia di tifosi che possono fare anche la differenza. La nostra squadra arriva alla finale in crescendo con più certezze dopo l’innesto del play Catanoso che ha dato le giuste geometrie e maggiore ordine alla squadra”.

Basket School Messina

Giuseppe Carnazza

Uno dei giocatori più esperti del Gruppo Zenith Messina è Giuseppe Carnazza. Tornato a  sulla sponda siciliana dello Stretto dopo la doppia esperienza in C Nazionale con la Vis Reggio, il bomber peloritano ha accettato di buon grado di ripartire dalla serie D: “La società ha voluto costruire una squadra competitiva che potesse puntare al vertice della classifica e disputare i play-off in vista della promozione. Il campionato non è stato di certo privo di difficoltà a causa dei diversi infortuni, ma grazie al fantastico gruppo che si è creato e agli innesti di Catanoso e Russo si è concluso nel migliore dei modi”. Adesso però arriva la finale, con quale spirito l’affronterete? “La finale rappresenta per noi il risultato di un anno di sacrifici da parte della società e giocatori. È la partita dell’anno e nessuno vuole perdere. Sperando nel sostegno della città cercheremo di portare a casa la vittoria”.

Si comincerà il 3 aprile al PalaTracuzzi, poi il ritorno al PalaTenda di Adrano. Gara 3 si giocherà eventualmente ancora a Messina: il conto alla rovescia è iniziato.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti