Grande festa a Isola Vicentina per le finali baskin. Lo scudetto va a Cremona

CremonaCremona vince lo scudetto baskin

Non poteva esserci un epilogo migliore che una finalissima giocata punto a punto e decisa soltanto negli istanti finali. Il punteggio di 88-82 premia Cremona, che supera al fotofinish Pesaro chiudendo una tre giorni da ricordare per il Baskin tricolore. Evento caratterizzato dalla folta presenza del pubblico che ha richiesto da parte degli organizzatori l’allestimento di due schermi esterni al palazzetto per proiettare le partite in considerazione della mancanza di posti disponibili. Ottima la conduzione dell’evento da parte della società Bears Baskin, che si è avvalsa di ben 50 volontari per soddisfare ogni richiesta logistica.

SSR Baskin Messina

SSR Baskin Messina

Le formazioni di casa di Bassano e Schio le più sostenute, l’Ssr Messina la compagine che ha affrontato il viaggio più lungo regalando alla manifestazione una larga rappresentatività su scala nazionale. Bergamo ha chiuso al terzo posto vincendo la finalina contro Bassano. Quello ospitato da Isola Vicentina è stato il terzo appuntamento nazionale dopo i precedenti del 2013 e 2017, mentre archiviata la pandemia fu organizzato il torneo nazionale della ripresa. Debutto assoluto inoltre per l’Eisi, il nuovo ente nato nel 2021 che rappresenta il Baskin sotto l’egida del Cipe.

Per l’Ssr Baskin Messina si chiude un’esperienza nazionale assolutamente da ricordare, anche se non è arrivata la soddisfazione di un successo. In una nota la società ha sottolineato il fatto di “essere felice e fiera di aver rappresentato il Baskin Sicilia e la città di Messina. Una grande ovazione va alla società che ha gestito l’evento, la Bears Baskin, che ci ha coccolato e fatto sentire a casa per tre giorni. Adesso è tempo di riposare, riflettere e programmare. Abbiamo capito ancora di più che la nostra disciplina, il baskin, riesce ad unire, saldare e abbattere ogni differenza”. 

Autori

+ posts