Froome consolida il primato nella cronosquadre. Nibali limita i danni

BmcLa Bmc ha avuto la meglio nella cronosquadre

L’attesa cronosquadre, la Vannes-Plumelec, di 28 km, nona tappa del Tour de France, è andata alla Bmc di Tejay Van Garderen che – sfruttando la presenza nel suo gruppo di ben quattro campioni del mondo di specialità – ha chiuso in 32’15” la prova contro il tempo. Beffato soltanto nel finale il Team Sky di Chris Froome, che ha tagliato il traguardo con appena 1” di ritardo, dilapidando negli ultimi due chilometri e quindi sulla salita finale i 5” di margine che vantava sulla formazione di Damiano Caruso.

Astana

I kazaki della Astana hanno chiuso al quinto posto

Per la maglia gialla si tratta comunque di un mezzo successo, dal momento che è riuscito ad aumentare ancora il divario sui principali sfidanti nella conquista di una Grande Boucle che giorno dopo giorno sembra sempre più nelle sue mani. Sull’ultimo gradino del podio la Movistar di Nairo Quintana, attardata di 4” rispetto alla Bmc ma decisamente molto incisiva nella seconda metà del percorso, dopo un avvio più morbido nei primi 10 km.

Ha tagliato il traguardo con 28” di ritardo la Tinkoff di Alberto Contador, un altro dei big in gara. 35” invece il distacco dell’Astana di Vincenzo Nibali. Lo “squalo” ha perlomeno ottenuto un margine di 10” sulla Etixx di Rigoberto Uran e soprattutto di ben 1’18” sulla Katusha di Rodriguez, il grande deluso di giornata. Per quanto riguarda la generale Froome appunto conserva la maglia gialla con 12″ di vantaggio su Van Garderen; 27″ su Van Avermaet; 1’03” su Contador; 1’18” su Uran; 1’59” su Quintana; 2’22” su Nibali; 2’43” su Barguil. Lunedì il primo dei due giorni di riposo. Si riprende martedì con i Pirenei, con la decima tappa Pau-La Pierre Saint Martin.

Sky

Piazza d’onore e primato consolidato per Sky e Froome

Questo l’ordine di Arrivo — 1. Bmc (Usa) in 32’15”; 2. Team Sky (Gb) a 1″; 3. Movistar (Spa) a 4″; 4. Tinkoff – Saxo (Rus) a 28″; 5. Astana (Kaz) a 35″; 6. Iam (Svi) a 38″; 7. Etixx-Quick-Step (Bel) a 45″; 8. Lampre a 48″; 9. LottoNL (Ola) a 1’14”; 10. Ag2r (Fra) a 1’24”; 11. Trek (Usa) a 1’25”; 12. Cannondale-Garmin (Usa) a 1’29”; 13. Bora (Ger) a 1’31”; 14. Fdj (Fra) a 1’33”; 15. Lotto Soudal (Bel) a 1’36”; 16. Giant-Alpecin (Ger) a 1’37”; 17. Europcar (Fra) a 1’42”; 18. Bretagne (Fra) a 1’46”; 19. Katusha (Rus) a 1’53”; 20. Mtn-Qhubeka (Saf) a 1’56”; 21. Cofidis (Fra) a 2’32”; 22. Orica (Aus) a 4’58”.

Questa la nuova Classifica Generale — 1. Chris Froome (Gb) in 31h34’12”; 2. Van Garderen (Usa) a 12″; 3. Van Avermaet (Bel) a 27″; 4. Sagan (Svk) a 38″; 5. Contador (Spa) a 1’03”; 6. Uran (Col) a 1’18”; 7. Valverde (Spa) a 1’50”; 8. Thomas (Gb) a 1’52”; 9. Quintana (Col) a 1’59”; 10. Stybar (R. Cec.); 11. Gallopin (Fra) a 2’01”; 13. Nibali a 2’22”; 18. Rodriguez (Spa) a 3’52”.

The following two tabs change content below.
Francesco Straface

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva