Frassica sfida Marzullo: “Per il Messina mangerò un pitone fritto da Fazio”

Nino FrassicaNino Frassica nella sua Messina nell'estate 2022 (Paolo Furrer)

«L’anno scorso, in risposta a Paolantoni che mangiò la pasta e patate per lo scudetto del Napoli, mangiai in diretta da Fazio un piatto di pasta e fagioli. Quest’anno, se il Messina si salverà di nuovo, e non ho dubbi in tal senso, cambierò pietanza: mangerò un bel pitone fritto messinese! Meglio ancora se dovesse coincidere con la promozione in Serie B dei nostri amici avellinesi». Ad annunciarlo, sulle pagine de “Il Mattino”, è l’inimitabile Nino Frassica, il messinse più amato, anche perché è perennemente testimonial orgoglioso della sua città nel mondo.

Frassica

L’abbonamento numero 1 donato a Frassica dal Messina nel luglio 2022 (foto Paolo Furrer)

Nell’estate del 2022 il club peloritano comunicò l’iscrizione al campionato, annunciandolo come primo abbonato in vista della nuova stagione. “Frassica diede così il suo personale contributo per sostenere la squadra, che con fatica si era messa alle spalle mesi turbolenti scanditi dalle difficoltà economiche”, ricorda il quotidiano campano.

Un anno più tardi, ancora una volta nel momento della difficoltà, è rispuntato sui canali social del Messina rispondendo per l’ennesima volta presente in un momento particolarmente delicato, prima dello spareggio salvezza contro la Gelbison. Occhiali scuri, l’inconfondibile baffetto e un appello con la sua inimitabile ironia: «Amiche e amici di Messina, C dobbiamo salvare assolutamente. Più chiaro di così…».

Nino Frassica

L’intervista rilasciata da Nino Frassica a “Il Mattino”

Invito al sostegno raccolto dai sui concittadini, presenti in massa sia nella gara di andata ad Agropoli sia in quella di ritorno al “Franco Scoglio” e missione compiuta grazie al gol decisivo di capitan Ragusa. Domenica si gioca con l’Avellino del suo amico Gigi Marzullo, tradizionale “bersaglio” di “Novella Bella”, una delle esilaranti rubriche da re del nonsense italiano.

Frassica ne ha parlato tra un ciak e l’altro della quattordicesima stagione della celebre fiction Rai “Don Matteo”, le cui riprese tstanno per concludersi tra Formello e Spoleto. «Il Messina? Certo che riesco a seguirlo. Se pur non direttamente, nel caso in cui non ho modo di guardare le partite, mi informo sempre sul risultato».

Sciotto, Frassica e Basile

Nino Frassica con il presidente Sciotto e il sindaco Federico Basile

Ai microfoni de “Il Mattino” Frassica ha presentato la sfida con Marzullo: «Sicuramente sarà una bella partita tra due squadre che stanno facendo bene. Domenica sarò in viaggio per Milano e, quindi, non potrò vederla, ma i miei amici mi aggiorneranno su come sta andando e andrà a finire. Caro Gigi, che vinca il migliore! Ma io voglio che vinca il Messina». 

Frassica ha ricordato anche le sue ultime esibizioni in Campania: «Gli spettacoli negli ultimi anni in Irpinia sono stati davvero tanti, tutti molto piacevoli, non ultimo quello in occasione della partecipazione allo Sponz Fest a Calitri. Non dimentico, anzi ricordo con grande piacere, le serate trascorse con gente così ospitale ed accogliente, l’affetto e il calore dei miei amici irpini».

Nino Frassica

Nino Frassica fu testimonial anche per il Messina di Lo Monaco nell’estate 2014

Inevitabile infine un riferimento allo storico gemellaggio, rievocato dal collega Marco Festa: «Il legame tra la tifoseria dell’Avellino e del Messina è davvero bellissimo, lo conosco molto bene e mi riempie di gioia, ma va detto che dovrebbe essere la normalità tra tutte le tifoserie. Messina e Avellino rappresentano e devono continuare a rappresentare un esempio di sportività».

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva.it, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma per 6 anni. Nel 2022 è maestro in una scuola primaria a Siena, nel 2023 assistente amministrativo in un istituto secondario a Piacenza