Fp Sport a viso aperto sul campo di Canicattì. Il Milazzo si arrende anche al Ragusa

Canicattì-Fp Sport

L’Fp Sport Messina torna dalla palestra di via Pertini di Canicattì (la Virtus infatti scontava la seconda giornata di squalifica comminata all’impianto agrigentino) con zero punti ma grande autostima per la prestazione profusa in casa di una delle squadre da battere del girone siciliano di serie C Silver. Con le partenze di Mancasola e Griffin e l’innesto del nuovo Usa Jarvis Garner (31 per lui) la Virtus di Beto Manzo cercava due punti utili per difendere il quinto posto dall’attacco del Green Palermo ma ha trovato sulla sua strada un Fp Sport molto coraggioso e votato al sacrificio, che ha onorato al meglio l’impegno e complicato i piani del team biancorosso. Top scorer Cavalieri (31) che ha finalizzato il gioco dei peloritani, apparsi grintosi e dinamici per tutto il primo tempo, chiuso meritatamente sul più 1 (43-44) con i due liberi di Dispinzieri (14) nei pressi della pausa lunga dopo la parità toccata a quota 36. La Virtus tornava in campo più agguerrita nel secondo tempo ma i ragazzi di coach Paladina non mollavano la presa ed al 30’ la gara era tutta da vivere col vantaggio minimo della Virtus. Nell’ultimo quarto risultava determinante un break di 24-11 inflitto al match che dava strada alla compagine agrigentina, sotto i colpi dell’ex paladino Spampinato e Portannese (39 punti) ma l’Fp Sport meritava comunque un grande applauso per la personalità dimostrata che infonde fiducia nella rincorsa alla salvezza che proseguirà nelle prossime settimane.

Virtus Canicattì-Fp Sport 92-76
Parziali: 25-17; 43-44; 68-65; 92-76
Canicattì: Dieye, Giusti 15, Sferrazza ne, Bosco ne, Colica 1, Uka, Garner 31, Brancato 6, Spampinato 19, Portannese 20. All: Manzo
Fp Sport: Casile, Salvatico 8, Ponzù, Squillaci 8, Gangarossa 15, Cavalieri 31, Dispinzeri 14, Cucinotta, Occhino, Perrone. All: Paladina

Selfie Nova Virtus Ragusa

Selfie Nova Virtus Ragusa

Nessuna buona nuova arriva da casa Città di Milazzo che cede al PalAlberti al cospetto della Nova Virtus Ragusa per 63-71 e dice praticamente addio alla serie C Silver con tredici giornate ancora da disputare. Il roster mamertino si è ridotto sensibilmente col passare delle settimane (partiti Layne e Koprivica, out Vecchiet e Mori) e le soluzioni per il tecnico-giocatore Francesco Giorgiani appaiono alquanto limitate. Quarto successo esterno per la Nova Virtus Ragusa che centra un successo di platino per il mantenimento della categoria al termine di una sfida sempre tenuta per mano ma ha colpito favorevolmente il tentativo di rimonta dei padroni di casa nell’ultimo quarto che hanno piazzato un break di 25-16 che ha reso meno amara la diciassettesima sconfitta stagionale. Italiano, Scilipoti e Amato chiudono in doppia cifra per il team rosso blu, in casa iblea spicca il trio composto da Sorrentino, Mammana e Canzonieri (45 punti in tre).

Minibasket Milazzo – Virtus Ragusa 63-71
Parziali: 15-24, 28-39, 38-55
Minibasket Milazzo: Giorgianni, Vecchiet n.e., Cuccurru, Trio 2, Italiano 15, La Spada G. 7, Scilipoti 17, Saporita, La Spada A., Amato 13, Maimone, Spanò 9. All. Giorgianni
Virtus Ragusa: Licitra 9, Boiardi 6, Mammana 12, Canzonieri 14, Sorrentino 19, Cataldi 5, Gebbia A. 4, Scalone 2, Ferlito, Ferrera, Gebbia L., Spatuzza. All. Di Gregorio Ass. Trovato
Arbitri: Di Mauro, Spanò.

Commenta su Facebook

commenti