Eccellenza: La capolista Tiger Brolo cala il poker, niente da fare per il Rometta

Una formazione della Tiger

Con un poker di reti la Tiger Brolo strapazza il Rometta, in uno dei tre anticipi del campionato Eccellenza, e conquista la quattordicesima vittoria in campionato, sesta consecutiva. E’ stata una gara a senso unico, i gialloneri sono apparsi nettamente superiori ai ragazzi allenati da Guido De Maria che continuano a non segnare ed allungano la serie di gare senza vittorie, con soli tre pareggi conquistati nelle ultime otto partite. La Tiger con questo successo aumenta il vantaggio sul FC Acireale, che scenderà in campo domenica a Vittoria. Negli altri due anticipi, il Catania San Pio X supera il Risolini per 5-1, mentre il Modica vince sul campo del San Gregorio per 4-0.

Tindaro Calabrese (Tiger Brolo).

Tindaro Calabrese, autore di una doppietta

Nella Tiger, Bellinvia deve rinunciare a D’Arrigo, Kouadio, Grippi e Bonaffini, il Rometta è senza gli squalificati Scipilliti e Giovanni Arena.

La capolista parte subito forte, e crea un paio di occasioni da rete con Giovanni Biondo e Lupo, ma la conclusione di quest’ultimo viene deviata in angolo. Sugli sviluppi del corner calciato da D’Agosta, Calabrese di testa colpisce la traversa. E’ il prologo al gol del vantaggio giallonero, che arriva al 13’, quando Zingales fa secco con un dribbling il diretto avversario e serve in area ospite Calabrese che controlla la sfera e batte Billè con un tiro che si infila sotto la traversa (1-0). Il vantaggio non appaga gli uomini di Bellinvia che continuano ad attaccare, al 20’ arriva il raddoppio dei brolesi, autore ancora Calabrese, bravo a realizzare di testa sugli sviluppi di un corner calciato da Zingales (2-0). I padroni di casa giocano sul velluto, controllano il match e potrebbero triplicare con Perricone al 30’, ma questa volta è bravo Billè ad opporsi in uscita. Nei rimanenti minuti del primo tempo non accade niente di particolarmente interessante e le due squadre vanno al riposo sul risultato di 2-0.

Santino Biondo, attaccante del Rometta

Santino Biondo, attaccante del Rometta

Il secondo tempo si apre ancora con i gialloneri in avanti, dopo 3 minuti D’Agosta si procura un calcio di rigore, dal dischetto lo stesso attaccante non riesce a trasformare con Billè che blocca la sfera. Intorno all’ora di gioco il Rometta crea un paio di occasioni al 58’ Arena calcia al volo, ma la sua conclusione si perde di poco sul fondo. I rossoblù ci provano ancora con Santino Biondo, che fa partire un destro da fuori area, ma la mira è ancora una volta sbagliata. Al 74’ Elamraoui, da poco subentrato a di Biondo, si fa espellere per un fallo di reazione e lascia in 10 uomini la sua squadra. L’inferiorità numerica non incide più di tanto, la Tiger controlla agevolmente la gara e all’80’ conquista un altro penalty grazie a Lupo, atterrato in area. Il sig. Crescenti di Trapani decreta la massima punizione, dal dischetto Calabrese si fa ipnotizzare da Billè, ma sulla respinta è lesto D’Agosta a ribadire a rete, mettendo a segno il primo gol in maglia giallonera (3-0). La partita non termina qui, la Tiger cala il poker con il giovane Speciale, appena subentrato a Lupo. Finisce 4-0 per la Tiger che si aggiudica meritatamente il derby fra il tripudio dei propri tifosi, domenica prossima per D’Alessandro e soci trasferta insidiosa in casa del Siracusa. Per il Rometta, che domenica prossima ospiterà l’Igea Virtus, non è stata una grande giornata, Billè e compagni dovranno sfruttare occasioni più propizie per tornare al successo.

Tabellino:

Tiger Brolo – Rometta 4-0

Marcatori: 13’ e 20’ Calabrese, 82’ D’Agosta, 84’ Speciale

Tiger Brolo: D’Alessandro, Perricone, Falanca, Carrello, Di Napoli, Messineo, Lupo (Speciale), Zingales, Calabrese (Rametta), D’Agosta, Biondo (68′ Alamraoui). Allenatore: Santino Bellinvia

Rometta: Billè, Di Bella, Ndyane, Riga, Sofia Manmana, D’Angelo, Ricciardo, Arena, Biondo, Celona. Allenatore: Guido De Maria.

Arbitro: Crescenti di Trapani; Assistenti: Vesco ed Aiuto di Trapani

Note: Espulso Elamraoui (Tiger)

Commenta su Facebook

commenti