Dumoulin cade sotto i colpi di Nibali e Valverde. La maglia rosa va a Brambilla

Brambilla vince al GiroBrambilla vince ad Arezzo

Gianluca Brambilla ha vinto l’ottava tappa del Giro d’Italia arrivando tutto solo sul traguardo di Arezzo. La maglia rosa passa dalla spalle di Tom Dumoulin a quelle di Brambilla.

Subito partenza pancia a terra. La prima ora di corsa vola a più di 48 km/h. La frazione è stata caratterizzata dalla fuga di 13 uomini, partiti dopo 20 chilometri di corsa.

Vincenzo Nibali

Vincenzo Nibali al traguardo (foto Ansa)

Il punto cruciale è la salita di Alpe di Poti. In testa si invola Gianluca Brambilla, mentre dietro il gruppo maglia rosa inizia a selezionarsi. In difficoltà anche la maglia rosa di Tom Dumoulin. In cima transita Brambilla, con un vantaggio di poco inferiore a 3′ su di un gruppo di una quindicina di corridori, tutti i migliori tranne Dumoulin. Il leader della Generale transita con un ritardo di oltre 4′ dal battistrada. Mancano 18 km al traguardo.

Finale – La successiva disceca non cambia le posizioni e sul traguardo di Arezzo Brambilla riesce a cogliere le sue due prime volte della carriera: vittoria di tappa al Giro e maglia rosa. Arrivano alla spicciolata i superstiti della fuga di giornata, con Matteo Montaguti secondo a 1’06”. Il gruppo dei migliori arriva dopo 1’41”. La crisi di Dumoulin finisce dopo 2’51” dall’arrivo di Brambilla.

Una tappa non certo interlocutaria. Vincenzo Nibali in coppia con Alejandro Valverde ha risposto presente quando la strada si è inerpicata sotto i pedali. Le pendenze sterrate hanno esaltato l’italiano e lo spagnolo. Il loro forcing hanno messo in difficotà Dumoulin. Recuperare terreno sull’olandese era importante in vista della crono di domani, dove Nibali e Valverde sanno di essere inferiori rispetto all’ex maglia rosa.

ARRIVO — 1. Gianluca BRAMBILLA (Etixx-Quick Step) 186 km in 4.14’05”; 2. Montaguti a 1’06”; 3. Moser a 1’27”; 4. Venter a 1’28”; 5. De Marchi 1’33”; 6. Valverde a 1’41”; 7. Kruijswijk (Ola); 8. Landa (Spa); 9. Chaves (Col); 10. Zakarin (Rus)
CLASSIFICA — 1. Gianluca BRAMBILLA (Etixx-Quick Step); 2. Zakarin (Ola) a 23″; 3. Kruijswijk (Ola) a 33″; 4. Valverde (Spa) a 36″; 5. Nibali a 45″; 6. Chaves (Col) a 48″; 7. Uran (Col) a 49″; 8. Majka (Pol) a 54″; 9. Pozzovivo a 54″; 10. Landa (Spa) a 1’03”

The following two tabs change content below.
Giuseppe Girolamo

Giuseppe Girolamo

Giornalista sportivo, iscritto all'OdG della Sicilia. Appassionato di ciclismo!

Commenta su Facebook

commenti