Di Napoli: “Abnegazione e sacrificio per tenere testa ad una big”

Arturo Di Napoli ai nostri microfoniArturo Di Napoli ai nostri microfoni

Seconda trasferta consecutiva per il Messina che mercoledì (calcio d’inizio alle ore 18) affronterà al “Ciro Vigorito” il Benevento, reduce dalla vittoria per 1-0 contro il Foggia. Il tecnico Arturo Di Napoli ha presentato la sfida, tornando a parlare al sito ufficiale: “Vogliamo dare una continuità a quanto di buono fatto a Monopoli ma è chiaro che le difficoltà aumenteranno perché affrontiamo una squadra costruita per vincere il campionato, una formazione di assoluto valore. Noi metteremo in campo quella che deve essere la nostra caratteristica principale ossia vendere cara la pelle su ogni campo giocando da squadra con abnegazione e sacrificio.”

Il saluto tra i due tecnici, Tangorra e Di Napoli

Il saluto tra i due tecnici, Tangorra e Di Napoli, a Monopoli

Da Benevento giungono voci di un possibile turnover ma la formazione sannita, rivoluzionata dopo il cambio di proprietà, inizia ad avere la fisionomia voluta dal proprio allenatore Gaetano Auteri“Il Benevento, semmai lo farà, ricorrerà ad un turn-over relativo perché ha una rosa composta da doppioni per ogni ruolo che possono giocare titolari in qualsiasi squadra. È una formazione organizzata, aggressiva e di qualità. Noi saremo chiamati alla prestazione perfetta, sopra le righe, ben consci del divario attuale e dovremo supplire alle mancanze con corsa ed organizzazione”.

Tornando alla partita di Monopoli ha colpito la grande capacità di reazione della squadra. Non si è mai perso l’equilibrio tattico anche in inferiorità numerica e si è vista una buona predisposizione a trame offensive interessanti culminate con la traversa di Giorgione. Questo il pensiero di “Re Artù” sullo stato di forma della squadra: “Stiamo lavorando assieme e stiamo facendo di tutto per essere organizzati; corriamo uno per l’altro e questo è lo spirito giusto per la nostra squadra. A Monopoli sono stati bravi i ragazzi a leggere bene la gara ed abbiamo portato a casa un buon punto ma siamo solo all’inizio. In questo momento dobbiamo essere bravi a supplire alla carenza fisica e a qualche defezione”. Non saranno infatti della sfida Parisi e Zanini, non ancora tesserati e comunque squalificati, Gustavo e Baccolo, che torneranno a disposizione per il match casalingo di domenica con il Cosenza.

Commenta su Facebook

commenti