De Vito: “Diamo tutto, la classifica non mi sorprende. Da Parisi tanti consigli”

De VitoAndrea De Vito potrebbe essere il prossimo giallorosso a firmare un accordo pluriennale

Lo 0-0 con il Catania è ormai alle spalle, ma le emozioni del derby restano indelebili in casa Messina anche nella settimana che conduce alla trasferta di Catanzaro. L’esterno sinistro Andrea De Vito ha commentato in conferenza stampa l’ultima prova della squadra, in un “San Filippo” con una cornice da grandi eventi: “Il Catania è tra le squadre più attrezzate del campionato. Siamo soddisfatti, ma volevamo dare una gioia al nostro pubblico accorso in massa allo stadio. Ci dispiace non aver fatto bottino pieno, però abbiamo affrontato questa partita come tutte le altre, giocando con impegno e agonismo. Abbiamo poco da rimproverarci, l’importante è dare tutto e noi lo stiamo facendo da 11 giornate”.

De Vito opera un traversone

De Vito opera un traversone

“Il Catania ha attaccanti degni di categorie superiori – prosegue De Vito nella sua disamina del match – ma non abbiamo mai rischiato, tranne che in due occasioni, in una delle quali c’era però Giorgione a terra e non hanno calciato fuori il pallone. Quando affronti squadre così forti è importante curare la fase difensiva e bisogna stare attenti anche ai minimi particolari. Abbiamo fatto la nostra partita, spendendo tanto soprattutto nel primo tempo. Per me è stato un grande piacere vedere tutti questi tifosi presenti allo stadio e vorrei che fosse così ogni settimana. Nessuna pressione, perchè il pubblico ci spinge a dare sempre di più. Andiamo avanti partita per partita, la classifica la guarderemo una volta raggiunti i 40 punti e dunque la salvezza. Non mi sorprende il nostro attuale piazzamento, diamo tutto in ogni allenamento e per questo veniamo premiati in partita”.

De Vito strattonato

De Vito strattonato da un avversario

Per De Vito, sin qui, una maglia da titolare assicurata sulla corsia di sinistra. Nessun problema se Di Napoli dovesse in futuro cambiare modulo. “Ho fatto in carriera sia il quinto a sinistra che l’esterno nella difesa a 4. Sono scelte che spettano al mister. Per me non sarebbe un problema, sebbene col 3-5-2 dovrei cercare di spingere un pò di più. Abbiamo centrocampisti forti che sanno giocare il pallone e difensori capaci di impostare bene. Questa squadra si può adattare a più moduli”.

Da Parisi tanti consigli: “Mi parla spesso, specie nel giorno della rifinitura. Il mio ruolo lo ha ricoperto per tantissimi anni anche in categorie superiori. Alessandro è importante per tutta la squadra, sia in campo che fuori, e lo è stato anche prima che tornasse a giocare”.

Andrea De Vito

Andrea De Vito in conferenza stampa

Il Catanzaro, da affrontare sabato al “Ceravolo”, rappresenta un nuovo esame per i giallorossi, chiamati a restare nei quartieri alti della classifica in un finale di 2015 che si preannuncia particolarmente intenso. “Troveremo una squadra che è cambiata da qualche settimana a livello di atteggiamento in campo. Ho visto qualche partita e adesso con il mister Erra pressa di più e riparte. Sarà una gara da preparare nei minimi particolari. Vogliamo fare risultato anche a Catanzaro”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti