Costa d’Orlando ancora a punteggio pieno, l’Fp Sport Messina non molla

Bowmann Schiaccia

La Costa d’Orlando prosegue la sua marcia a  punteggio pieno in vetta alla classifica del girone siciliano della C Silver: la vittoria per 74-88 ottenuta a Bagheria, sul campo dell’Eagles Palermo, conferma lo stato di grazia dei paladini. La squadra di Condello si impone con autorità sui ragazzi di coach Priulla, con Griffin  e Caronna in evidenza (21 punti a testa). Ottimo inizio e gestione senza problemi del match per Fazio (13) e soci, nonostante i 30 punti di Taylor e le doppie cifre di Henderson (14) e Biasich (10). La capolista cerca un avversario di livello nel girone e chissà se l’FP Sport Messina, seconda della classe, riuscirà a render dura la vita ai biancorossi nello scontro al vertice di sabato al PalaValenti.

Caddel (FP Sport Messina)

Caddel (FP Sport Messina)

Intanto la squadra di Francesco Paladina si gode il sesto successo consecutivo e la piazza d’onore conquistata meritatamente, dopo l’ennesimo blitz esterno (62-82), stavolta sul campo del CUS Catania. Gli etnei di Guadalupi lottano con il cuore, ma i peloritani volano sull’onda dell’entusiasmo, guidati dal duo CaddelTunovic (25 punti a testa), con Squillaci (14) e Salvatico (10) protagonisti di prestazioni da incorniciare. 13-21 al 10’, poi equilibrio per due quarti e finale tutto messinese. Vitale (21), Caltabiano (17) e Abramo (13) i migliori realizzatori del team catanese.

Javonte Byrd (Alfa)

Javonte Byrd (Alfa)

Torna al successo l’Alfa Catania, dopo lo stop con l’Fp. Trascinata da Byrd in serata di grazia (34 punti), la squadra di coach Bianca soffre nel primo tempo, in cui Ragusa tiene bene il campo (30-37). Nel secondo tempo l’Alfa cambia atteggiamento e per gli iblei tutto si complica, nonostante un buon Chessari (20), Sorrentino e Ferrera (13 a testa) e Gebbia (12). Etnei in gran spolvero, oltre a Byrd, bene anche Ferraro (18), Gottini (16) e Arena (11). Commissaris (9) fa la differenza sotto le plance e la squadra del presidente Torrisi torna a sorridere con la quinta vittoria ed il terzo posto in classifica.

Ragusa, con una gara in meno, rimane a quota 8 e viene raggiunta in graduatoria dall’Aretusa Siracusa, vittorioso al PalaKradina sulla Studentesca Licata (70-56 il finale). Gara equilibrata, decisa nell’ultimo quarto, il dominio sotto canestro di Agosta (11) e le giocate di Vuijevic (19) e Bonaiuto (17) regalano il terzo successo consecutivo agli aretusei, che mandano in doppia anche Sorrentino (11). Per il Licata di coach Castorina una buona mezzora di gara, Stanic (14), Emanuele Caiola (13), Falanga (10) i migliori degli agrigentini.

Dario Scozzaro

Dario Scozzaro

La vittoria nel derby con il Cocuzza, il Nuovo Avvenire Spadafora sale a quota 8 in classifica. Ancora una prova tutta cuore per i ragazzi di coach Maganza, che come di consueto tira fuori il carattere nel secondo tempo e porta a casa due punti importanti. Il Cocuzza chiude avanti il primo tempo (35-45) con Agurs (31), Copleand (19) e Busco ((12) protagonisti, ma nella ripresa c’è il ritorno dei padroni di casa. Trascinati da Scozzaro (31) e Sofia (16) gli Spartans rosicchiano otto punti ai filippesi. Ultimo quarto combattuto, risolto nel minuto finale sull’82-79 con due liberi di Stuppia (14).

Otto punti all’attivo anche per il Green Palermo, il team allenato da Verderosa vince in trasferta, sull’ostico campo dello Sporting Club Gravina (74-81) e lo raggiunge in classifica. Partono bene gli etnei (20-18 al 10’). Il Green tiene botta con Lombardo (14) nel secondo periodo (37-34) e chiude a -1 alla penultima sirena (58-57). Decisivo l’ultimo quarto, con Blanks e Gentili (18 punti ciascuno) sugli scudi. Gravina perde Consoli, fuori per proteste, e cede nel finale, nonostante l’ottima prova di Ilic (21) e la doppia cifra di Casiracgi (16), La Mantia e Santonocito (12 a testa).

Serie C Silver

Pavicevic controllato dalla difesa del Gruppo Zenith Messina

Torna alla vittoria il Gruppo Zenith Messina, la squadra di Baldaro fa suo il derby con la Nuova Agatirno per 70-79 al termine di una gara condotta fin dai primi minuti. Paladini sorpresi dalla partenza degli scolari che raggiungono un vantaggio di 21 lunghezze: 47-32 a metà tempo. Nel terzo periodo ritorno prepotente dell’Agatirno sul -2 (47-49), ma Messina non si disunisce e chiude sul 49-61 al 30’ e gestisce al meglio il vantaggio fino alla sirena conclusiva. Doppia doppia per Weglinski (24 rimbalzi e 24 punti), bene Carnazza (16) e Soldatesca (11). L’Agatirno cede nonostante le doppie di Giorgio Galipò (18), Winford (17), Zanatta e Pavicevic (10 a ciascuno).

Nel prossimo fine settimana si gioca l’ottava giornata. Si comincia sabato 19 alle 18:30 con il big match fra la Costa d’Orlando e l’FP Sport Messina (Attard di Cefalù e Miragliotta di Palermo); alla stessa ora in campo anche Alfa Catania – Nuovo Avvenire Spadafora (Abate e Cappello di Porto Empedocle) e Peppino Cocuzza – Sport Club Gravina (al PalaALberti dirigono Ferraro e Giunta di Ragusa). Domenica alle 18si giocano: Studentesca Licata  – CUS Catania (Panno di Piazza Armerina e Filesi di Chiaromonte Gulfi); Nova Viertus Ragusa – Nuova Agatirno (Fichera di Aci Catena e Moschitto di Catania); Aretusa Siracusa – Gruppo Zenith Messina (Perrone di Catania e Castorina di Giarre). Chiude la giornata il derby palermitano fra Green ed Eagles che sarà diretto da Saeli di Bagheria e Di Giorgi di Palermo.

Commenta su Facebook

commenti