Contatto telefonico tra Stracuzzi e Gravina. Pino: “Si va verso l’ingresso di Proto”

Natale StracuzziIl presidente del Messina Natale Stracuzzi

È l’ennesima giornata frenetica in casa Messina. Si susseguono infatti gli scambi telefonici, volti a una definitiva risoluzione dell’infinita querelle societaria. Il presidente Natale Stracuzzi è stato contattato dal presidente della Lega Pro Gabriele Gravina, sceso in campo per garantire la regolarità del campionato e scongiurare drammatiche conseguenze per i tesserati. Anche l’Aic, l’associazione che tutela i calciatori, è pronta ad impegnarsi. La penalizzazione è ormai scontata, ma si cercano soluzioni volte al salvataggio del titolo e ad un’eventuale “ristrutturazione” del debito, anche se i margini sono ridotti. Ai vertici della Lega, Stracuzzi ha ribadito l’intenzione di farsi da parte.

Gabriele Gravina

Il presidente della Lega Pro Gabriele Gravina

Nella tarda serata anche un colloquio telefonico tra il massimo dirigente e l’assessore Sebastiano Pino. L’Amministrazione comunale spinge infatti per la concretizzazione del passaggio al gruppo guidato dall’imprenditore Franco Proto, attesa in giornata, dopo nove mesi di abboccamenti e trattative. L’esponente della Giunta Accorinti è possibilista: “Il problema posto da Stracuzzi effettivamente non era campato in aria. Lui chiedeva un posto in consiglio di amministrazione ma dal momento che non verrà costituito un vero e proprio cda, anche questo passaggio dovrebbe essere superato”.

Currò, Stracuzzi e Martorana

Il leader di Gioventù Giallorossa Nino Martorana insieme al fratello di Tonino Currò e al presidente dell’ACR Messina Natale Stracuzzi

È proprio Pino ad illustrare i prossimi passaggi: “Il club verrà in pratica commissariato, in attesa del passaggio delle quote, che verrà ratificato a giugno, quando ritengo verranno cedute anche quelle dei soci di minoranza e non soltanto il pacchetto che fa riferimento a Stracuzzi. Il tutto dovrebbe definirsi in giornata”. A farsi garante della tifoseria anche il leader di “Gioventù Giallorossa” Nino Martorana, che in mattinata ha raggiunto la sede dei cantieri navali, dove sono attesi gli emissari di Proto.

Commenta su Facebook

commenti