Il Città di Sant’Agata ribalta nel finale superando 2-1 il Pistunina

Pistunina-Città di Sant'Agata

Partita dai due volti quella che ha messo di fronte al “Franco Scoglio” S.Agata e Pistunina, vinta per 2-1 in rimonta dagli ospiti. Di Minissale il gol che ha sbloccato il risultato, poi i ragazzi di mister Bellinvia hanno trovato nel finale due reti, in rapida successione, con Cicirello e Calafiore.

Il Pistunina

Passando alla cronaca del match, la prima azione degna di nota arriva al 4′, quando Mincica ci prova su punizione, ma la conclusione risulta  alta. La replica locale con Ancione, che dopo aver superato Russo non inquadra lo specchio della porta. Tra il 14′ ed il 17′, il S.Agata conclude in tre circostanze verso la porta di Vitale, con Calafiore, Cicirello e Privitera, ma la mira non risulta delle migliori. Nel corso del 26′ per il Pistunina la conclusione di Ardiri deviata in angolo. E’ il miglior momento dei padroni di casa, che al 29′ si rendono pericolosi con Lo Giudice, che da posizione defilata conclude sul palo esterno. La replica del S.Agata è affidata a Cicirello, il suo tiro a giro termina alto. Al 35′ mischia in area ospite e trattenuta di Privitera ai danni di un giocatore rossonero, il signor Campisi non ha dubbi e indica il dischetto. Sul punto di battuta si porta Minissale, Inferrera intuisce ma non può intervenire.

Giorgio Cicirello del Città di Sant’Agata

Nella ripresa la musica cambia completamente, i ragazzi di Bellinvia cominciano subito forte prendendo d’assalto la trequarti peloritana. Cicirello ci prova con una spettacolare forbice al 63′, Vitale si produce in un prodigio e intercetta. Al 70′ Russo protesta per un presunto fallo di mano in area, l’arbitro in questa circostanza lascia correre. Poco dopo, Mincica termina giù e viene ammonito per simulazione. Mister Bellinvia effettua tanti cambi tra cui Jack Bontempo e Carrello, che risulteranno importantissimi nell’economia della gara. All’80’ su un lungo lancio Cicirello è abile a partire sul filo del fuorigioco e a fulminare Vitale con un preciso tiro. Sulle ali dell’entusiasmo, il S.Agata cerca e trova la rete del sorpasso con Calafiore, che ben servito da Carrello batte l’estremo difensore peloritano con un preciso diagonale. In casa rossonera piove sul bagnato, visto che nel giro di tre minuti, vengono espulsi Ardiri e Caldore. A questo punto i biancoazzurrri gestiscono bene la partita, anzi sfiorano il tris in due circostanze, prima con Mincica che si vede respinto il tiro sulla linea di porta da Chiglien e poi ancora con Mincica che entra in area in un tre contro uno, ma non riesce a servire i solissimi Cicirello e Carrello. Al triplice fischio molta delusione tra i locali, mentre umore diverso sul versante opposto, per una vittoria che può segnare la svolta stagionale. (da cittadisantagata.it)

Pistunina-Città di Sant’Agata 1-2

Pistunina: Vitale, Caldore, D’Angelo (81’Saglimbene), Ardiri, Chiglien, Puzone, Ancione (73′ Garthey), Keita, Minissale (51’Scarfi), Lo Giudice, Sylla. All. Raciti
Città di S.Agata: Inferrera, Russo, Bontempo F., Privitera (69’Bontempo G.), Franchina (61’Longo), Zingales, Calafiore (89’Presti), Segreto (61’Carrello), Cicirello, Mincica, Rossano (61’Scaffidi). All. Bellinvia
Arbitro: Giuseppe Campisi (Siracusa)
Assistenti: Orazio Attardi (Ragusa) e Salvatore Runza (Siracusa)
Marcatori: 35′ Minissale (Rig.), 80′ Cicirello, 81′ Calafiore
Note: Espulsi: Caldore, Ardiri. Ammoniti: Ardidi, D’Angelo, Chiglien, Punzone, Privitera, Russo, Mincica

Commenta su Facebook

commenti