Città di S. Agata, il big match col S. Pio X finisce in parità

San Pio x- S. Agata

Si è chiuso in parità il match clou della 10′ giornata del campionato di Eccellenza girone b tra San Pio x e Città di S.Agata. Un risultato in virtù di quanto le due contendenti hanno fatto vedere sul rettangolo di gioco, giusto, ma che lascia parecchio amaro in bocca alla capolista, almeno per un duplice motivo: uno, quando il punteggio era sull’1-2, la squadra pur avendo avuto varie occasioni, non è stata abile a sfruttarle e ipotecare quindi il successo; due, la terna arbitrale, che era stata ottima, nel corso del primo tempo, nella ripresa ha accusato qualche svista di troppo, nelle azioni che hanno portato al gol i padroni di casa.

Sulla rete di Privitera, il pallone precedentemente era uscito oltre la linea che delimita il rettangolo di gioco e sulla seconda segnatura l’intervento di Scurria su Carbonaro, era fuori e non all’interno dell’area di rigore. Ma andiamo con ordine e partiamo dal principio. Non passa neppure un minuto e il S.Agata fa subito intuire quali sono le proprie intenzioni con un tiro di Cicirello dal limite forte ma centrale e Romano blocca a terra.

Poi tocca a Mincica sugli sviluppi di una rimessa laterale impegnare il locale numero uno che blocca a terra. Al primo affondo su azione d’angolo la San Pio, trova di testa la rete con Chiavari, il gol però viene annullato per un precedente fallo dello stesso giocatore, che nella circostanza protesta vibratamente ed induce il direttore di gara ad estrarre il rosso diretto. Mister Pidatella è quindi costretto a ridisegnare la sua squadra, fuori Merito, dentro Bonelli. Al 10′ il S.Agata potrebbe passare con Sferruzza che va via in velocità entra in area ma al momento della battuta la sua conclusione viene smorzata da Santonocito.

Nonostante l’inferiorità numerica gli etnei, non rinunciano a giocare ma non creano chissà quali pericoli a Scurria, che rischia invece al 21′ quando un tiro cross di Conte scheggia la parte superiore della traversa. Al minuto 40 il S.Agata passa. Bel filtrante di Sferruzza per Cicirello che si presenta a tu per tu con Romano e lo supera con un preciso rasoterra. Un minuto dopo sugli sviluppi di una punizione calciata da Jack Bontempo, è ancora l’ex giocatore del Due Torri ad avere la palla dello 0-2 ma manca da un metro l’impatto con la sfera. In apertura di ripresa arriva il pari locale con Privitera che dal limite calcia di prima intenzione e trova l’angolo basso dove Scurria non può arrivare. Il S.Agata dimostra di essere squadra di rango e due minuti dopo si riporta in vantaggio con una bella conclusione al volo di Longo che Romano tocca ma non riesce a neutralizzare.

L'undici del Pedara S. Pio X

L’undici del Pedara S. Pio X

Al 58′ il team di Ferrara potrebbe ipotecare la partita. Azione caparbia di Sferruzza che salta due avversari poi però al posto di servire il solissimo Mincica pronto per la battuta opta per il tiro che termina alto. Tre minuti dopo azione fotocopia a quella che ha portato al gol Cicirello con lo stesso giocatore che servito da Serio si presenta tutto solo in area, ma questa volta spara addosso al portiere in disperata uscita. Sul versante opposto Maimone va via sulla destra e centra per Carbonaro che calcia a colpo sicuro, Scurria si salva d’istinto. Al minuto 67′ episodio da moviola. Carbonaro viene lanciato nello spazio, Scurria esce tempestivamente sul giocatore che termina a terra. L’impressione che si è avuta dalla tribuna e che poi è stata confermata anche dai giocatori santagatesi, è che il fallo fosse avvenuto fuori dall’area di rigore, invece dopo una consultazione con l’assistente  l’arbitro indica il dischetto. sul punto di battuta si porta Cortese che spiazza Scurria.

Il S.Agata reagisce non si accontenta del pari vuole i tre punti e si rituffa generosamente in avanti, ci prova anche con Fabrizio Bontempo anche oggi ottima prestazione, ma non riesce più a trovare la via della rete, anzi rischia al 90′ dopo essere rimasto in 10 per l’espulsione di Mincica, in contropiede e risulta provvidenziale la doppia chiusura di Aiello e Fabrizio Bontempo su Privitera a pochi metri dalla porta. Al triplice fischio amarezza in casa santagatese, perché se fosse arrivato il risultato pieno nessuno avrebbe potuto gridare allo scandalo. Ferrara e i suoi ragazzi devono accontentarsi del punticino, che comunque gli permette di mantenere in solitario il primato in classifica con un punto di vantaggio sull’Acireale vittorioso a Rocca di Caprileone.

San Pio X-Città di S. Agata 2-2
Marcatori: 40’ Cicirello, 48’ Privitera, 50’ Longo, 67’ Cortese (Rig.)

Pedara San Pio X: Romano, Conte, Miraglia, Privitera, Santonocito,Chiavaro, Merito (11’Bonelli), Carbonaro (76’Barberi),Cortese, Marino, Maimone. All. Pidatella

Città di S.Agata: Scurria, Franchina, Aiello, Serio, Bontempo F.,Longo, Cicirello, Bontempo G., Sferruzza (71’Barberi), Mincica, Zingales (71’Scariolo).All. Ferrara

Arbitro: Puglisi (Siracusa)

Commenta su Facebook

commenti