Camaro, che beffa! Il Rosolini rimonta (2-1) e fa festa al 94′

Rosolini-Camaro (foto Federica De Francesco)

Giornata nerissima per il Camaro, rimontato e sconfitto per 2-1 sul campo del Rosolini e costretto per di più ad incassare l’espulsione di Campo e l’infortunio di Cammaroto. Al 17’ della ripresa Paludetti sigla 0-1. Il Rosolini però non si arrende e trova il pari con il colpo di testa di Urquiza sugli sviluppi di un corner al 29′. All’ultimo respiro i padroni di casa trovano il gol da tre punti con Implatini.

La cronaca – È il Rosolini a partire meglio e, dopo un rigore reclamato invano da Implatini, ad andare anche in rete al 7’ con la deviazione ravvicinata di Ricca su cross dello stesso Implatini, ma l’arbitro annulla per un fallo di mano dell’autore del gol. Il Camaro si fa vivo in avanti per la prima volta al 13’: Cardia riceve da Mondello e calcia da fuori, destro debole intercettato agevolmente dal portiere Malandrino. Il match si ravviva dopo i primi 20 minuti e al 21’ sono ancora i padroni di casa a rendersi pericolosi: Implatini batte velocemente un calcio d’angolo, la sfera arriva ad Amaya che calcia in spaccata da pochi passi ma manda alto. Un minuto dopo l’immediata replica del Camaro: Cardia lancia Mondello, che riceve in area, dribbla Brancato rientrando sul destro ma da posizione favorevole manda alto. Al 26’, dall’altra parte, è Ricca a tirare da fuori dopo un’azione personale: il suo tiro, deviato da Muscarà, termina di poco a lato. Al 28’ ci prova Paludetti dalla distanza: destro centrale, Malandrino fa suo il pallone senza affanni. Al 31’ da un’azione confusa dei locali nasce una buona chance per i locali: dopo un batti e ribatti in area, è Amaya a calciare trovando il salvataggio sulla linea di Cammaroto. Poco dopo, al 33’, nuovo tentativo da fuori di Paludetti: tiro secco, smorzato da un avversario, su cui Malandrino è bravo ad abbrancare in tuffo. Al 40’ occasionissima per il Rosolini: palla recuperata probabilmente con un fallo su Cardia, ma il gioco prosegue e Implatini mette Amaya a tu per tu con Sanneh, che si oppone però meravigliosamente sulla botta ravvicinata dell’avversario. Al 44’ nuovo affondo neroverde con Cappello che va al cross da destra, sponda di Paludetti su cui libera la difesa di casa e tiro altissimo di Cardia da fuori. Il primo tempo si chiude sullo 0-0.

Genovese in azione contro il Rosolini (foto Federica De Francesco)

La ripresa si apre con una grande chance per il Camaro: al 4’ Cappello sprinta a destra, entra in area e mette un cross perfetto per Paludetti che stacca di testa a due passi dalla porta ma colpisce debolmente favorendo l’intervento di Malandrino. Ancora Camaro in avanti al 10’: cross di Campo da sinistra, in area riceve Cardia che aggancia bene ma calcia alto. Al 13’ un errato disimpegno dello stesso Cardia rischia di costar caro ai neroverdi ma Amaya non ne approfitta e da buona posizione manda alto. Al 17’ si sblocca il punteggio: cross di Mondello, Genovese non riesce ad agganciare, Monaco scivola nel tentativo di anticiparlo e consente a Paludetti di presentarsi solo davanti a Malandrino, la punta neroverde non sbaglia e porta in vantaggio i suoi. Il Rosolini reagisce prontamente e colleziona due occasioni tra il 18’ e il 20’ sempre con Ricca, che prima calcia dal limite trovando l’intervento in tuffo di Sanneh e poi si esibisce in una splendida rovesciata ma la sfera termina di un soffio a lato. Al 22’ doppio cambio effettuato da Lucà: Falcone e D’Amico rimpiazzano Cardia e Muscarà. Al 29’ il Rosolini trova il pari: punizione di Rizza da sinistra e palla in area, più in alto di tutti svetta Urquiza che di testa deposita alle spalle di Sanneh per l’1-1. Al 35’ il Camaro potrebbe tornare in vantaggio: azione di contropiede rifinita da Paludetti che serve Genovese, tentativo di pallonetto sul portiere in uscita e palla di poco oltre la traversa. Pochi istanti più tardi neroverdi in dieci per il secondo giallo rimediato da Campo dopo un fallo su Implatini. E le brutte notizie non sono finite perché, contemporaneamente, si fa male anche Cammaroto, rimpiazzato da Ginagò con Lucà costretto a ridisegnare il proprio schieramento. Al 41’ Munafò, arretrato sulla linea dei difensori, è bravissimo a chiudere su Implatini lanciato a rete. Al 44’ dentro anche Pantano per Mondello. Al 47’ grande intervento di Cappello in chiusura su Amaya. Ma proprio sui titoli di coda, arriva la beffa: sugli sviluppi di un corner, la palla arriva sul secondo palo ad Implatini che incrocia bene e trafigge Sanneh. Rimonta completata dai padroni di casa, che proprio nel finale trovano la rete da tre punti. Il Camaro prova l’ultimo affondo negli istanti finale: Genovese mette in area su punizione, Morabito colpisce di testa mandando forse la sfera sul braccio di un difensore ma l’arbitro non interviene e fischia la fine della gara. Vince il Rosolini, per il Camaro è la seconda sconfitta nelle prime due gare del girone di ritorno. Domenica prossima al “Despar Stadium” i neroverdi ospiteranno il Marina di Ragusa

Città di Rosolini – Camaro 2-1
Marcatori: 17′ st Paludetti (C), 29′ st Urguiza (R), 49′ st Implatini (R).
Città di Rosolini: Malandrino, Brancato, Rizza, Monaco, Urquiza, Urruty, Amaya, Costa (32′ st La Bruna), Implatini, Ricca, Reginato (21′ st Paternò). In panchina: Ruffino, Maugeri, La Vaccara, Lazzaro, Liistro, Di Dio. Allenatore: Orazio Trombatore.
Camaro: Sanneh, Cappello, Campo, Munafò, Cammaroto (36′ st Ginagò), Morabito, Paludetti, Cardia (21′ st Falcone), Muscarà (21′ st D’Amico), Genovese, Mondello (44′ st Pantano). In panchina: Alleruzzo, Spoto, Gio. De Marco, Freni, Giu. De Marco. Allenatore: Michele Lucà.
Arbitro: Angelo Gulisano della sezione di Acireale.
Assistenti: Francesco Conti e Francesco Di Venti della sezione di Enna.
Ammoniti: 9′ pt Implatini (R), 33′ pt Campo (C), 44′ pt Muscarà (C), 21′ st Urruty (R), 28′ st Cappello (C), 45′ pt Paludetti (C).
Espulsi: 35′ st Campo (C) per doppia ammonizione.
Recupero: 1′ pt, 6′ st.

 

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti