Bottari: “Perdiamo un elemento eccezionale come Dama. Dal mercato due innesti”

Benedetto BottariBenedetto Bottari ha rinunciato alla carica di segretario del Messina

Con uno stringato comunicato stampa il sodalizio rossoblu ha annunciato una sofferta rinuncia a quello che per la tifoseria rappresentava un vero e proprio uomo simbolo: “La S.S. Milazzo 1937 comunica l’avvenuta interruzione del rapporto di collaborazione con l’attaccante Giuseppe Dama. La società ringrazia il calciatore per l’apporto fornito in questi mesi e gli augura le migliori soddisfazioni in campo umano e professionale”.

Una delle sei reti siglate dall'ormai ex attaccante del Milazzo Giuseppe Dama

Una delle sei reti siglate dall’ormai ex attaccante del Milazzo Giuseppe Dama

Ovvia l’amarezza del direttore generale Benedetto Bottari: “Dispiace perché si è rivelato un ragazzo eccezionale, fondamentale soprattutto per il gruppo. Un ottimo attaccante che ha contribuito in modo importante al nostro attuale secondo posto ed alla qualificazione della semifinale di Coppa Italia. Per lui parlano le sei reti all’attivo. Siamo davvero amareggiati perché dobbiamo rinunciare ad un ragazzo che ho avuto il piacere di conoscere a fondo in questi mesi”.

Inevitabile il ritorno sul mercato nella sessione invernale che si è appena aperta: “Sicuramente ingaggeremo una punta che possa rimpiazzare Dama ma puntiamo anche a qualche innesto di spessore tra gli under”.

Domenica nel testa-coda casalingo con il Rosolini è maturato soltanto un pareggio: “Abbiamo pagato un primo tempo giocato sotto tono, in modo blando, con poca intensità e scarsa verve. Nella ripresa invece ci siamo riassettati, esprimendoci sui nostri consueti standard di rendimento. Abbiamo colto il pareggio e sfiorato a più riprese il successo, ma sulla nostra strada abbiamo trovato un portiere come Fornoni, che si conferma elemento di ben altre categorie”.

La rete di Venuti nella sfida di Coppa vinta con il Paternò

La rete di Venuti nella sfida di Coppa vinta con il Paternò

La lotta per la promozione in serie D è serratissima e le due formazioni più accreditate da numerosi addetti ai lavori hanno conquistato la vetta: “Il Siracusa sta uscendo alla distanza – evidenzia Bottari – È la favorita numero uno, che potrebbe presto ingranare le marce più alte, ma continuo a ripetere che bisogna prestare attenzione allo Scordia. Il mercato comunque dirà tanto sulle ambizioni delle varie formazioni del girone”.

Inevitabile un riferimento alle altre due realtà della provincia, la cui stagione sta vivendo alterne fortune: “Il Città di Messina, che attualmente è nelle parti bassi della graduatoria, ritengo che si rinforzerà in modo adeguato. L’Igea Virtus sta facendo davvero bene: è una società che ha operato con grande oculatezza, probabilmente sarà anche protagonista nella campagna di rafforzamento e ha tutte le carte in regola per lottare fino in fondo per un piazzamento play-off. Non ha compiuto il passo più lungo della gamba e questo è un grande merito che va riconosciuto a proprietà e dirigenti”.

Commenta su Facebook

commenti