Bossa ai saluti: “Io e il mio Messina ci lasciamo. Gli auguro il meglio”

BossaIl 2 settembre il primo impegno ufficiale per Bossa e compagni (foto Nino La Macchia)

Dopo cinque anni, la prima apparizione in C e le ultime due annate caratterizzate da una cinquantina di presenze, il centrocampista Fabio Bossa, uno dei due superstiti della passata stagione, lascia l’Acr Messina, con cui aveva svolto il ritiro estivo, esordendo da titolare a Troina. In seguito era finito ai margini del gruppo, come testimonia la mancata convocazione per il match casalingo con l’Acireale. Scendono così a dodici gli over sotto contratto.

Bossa ha affidato la sua decisione, come accade spesso in questi tempi, ai social network. Riportiamo di seguito il suo annuncio-sfogo: “Dopo tanti giorni di silenzio rumoroso, mi sento in dovere di scrivere due paroline. Io e il mio Messina ci “lasciamo”. È successo così all’improvviso, un fulmine a ciel sereno dato che la prima di campionato sono sceso in campo per l’ennesima volta con la stessa maglia, ma dopo quella domenica qualcosa è cambiata”.

Bossa

Bossa porta palla contro l’Ercolanese (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Il centrocampista ha spiegato così il suo passo indietro: “Ognuno prende le sue scelte, giuste o sbagliate che siano questo sarà il tempo a dirlo. Io non mi volevo sentire un peso per il mio Messina, di conseguenza ho fatto questa scelta di mettermi da parte perché qualcuno ha voluto così e perché hanno pensato che sia il mio bene e quello del Messina fosse quello di separarci, fosse stato per me ci sarei morto con quella maglia addosso…”.

Un congedo – ha assicurato – che non intaccherà però il suo legame con i giallorossi: “Augurerò sempre il meglio al mio Messina, la domenica sarò il suo primo tifoso nonostante non sarò più con lui. Volevo ringraziare la mia città e i miei tifosi per aver avuto l’onore e l’emozione di essere tifato e insultato da loro, per avermi applaudito e fischiato, per avermi fatto sentire importante come tutte le persone che giocano a calcio. giocare a Messina non è per tutti è proprio vero, i messinesi non sono per tutti. Vi porterò sempre nel mio cuore, grazie di tutto Messina. Tornerai dove meriti di stare”. 

Bossa

Bossa in azione con la maglia dell’Acr Messina (foto Nino La Macchia)

Di seguito la rosa aggiornata dell’Acr Messina.
Portieri – Gabriele ALLERUZZO (2002; Camaro); Michele AVELLA (2000; Casertana, prestito); Alessio POZZI (2000; Carpi, prestito).
Difensori – Francesco BARBERA (2001; confermato); Francesco BRUNO (1990; Nardò); Vincenzo DE MEIO (2000; Parma, prestito), Francesco FORTE (1998; Fidelis Andria), Alessandro FRAPAGANE (1994; Città di Messina); Antonello GIORDANO (1988; Francavilla); Paolo LEMBO (2002; Camaro); Simone LO PRESTI (2002; Camaro); Eugenio NARDELLI (2001; Virtus Entella); Domenico ROMEO (2001; Città di Messina); Domenico STRUMBO (2000; Roccella); Gaetano UNGARO (1987; Reggio Audace).
Centrocampisti – Giuseppe BONASERA (2001; Camaro); Francesco BUONO (1999; Avellino); Nicolò CAPILLI (2002; Camaro); Alessio CRISTIANI (1989; Siena); Facundo Gustavo OTT VALE (1993; Siracusa); Gianluca SAMPIETRO (1993; Gozzano); Francesco SAVERINO (2001; Città di Sant’Agata).
Attaccanti – Angelo CAFARELLA (2001; Città di Messina); Claudio CORALLI (1983; Alessandria); Antonio CRUCITTI (1987; Cittanovese), Gennaro ESPOSITO (1984; Nola); Francesco Pio ORLANDO (2001; Sampdoria); Giuseppe SICLARI (1986; Fidelis Andria); Christian SUMA (2000; Lecce).

Commenta su Facebook

commenti