Il Birrificio Messina viola il campo del Cus Palermo e rimane ai vertice della graduatoria

Amatori Messina

Prova di carattere dei ragazzi di coach Maggio con i giovanissimi Spanò, Currò e Di Dio in evidenza. Tre gli uomini in doppia cifra.

Partita dai due volti, come al solito quella disputata al Palacus di Palermo da Valitri e compagni. Orfani di Centorrino, assente per infortunio, e con Pace a mezzo servizio, i ragazzi nero/arancio del Birrificio Messina iniziano bene con buone iniziative ma con poche realizzazioni. I padroni di casa chiudono in vantaggio il primo quarto grazie ad una tripla da centrocampo, 13-10. Sarà l’unico che i cussini chiuderanno in vantaggio anche se dopo appena due minuti del secondo quarto si portano in vantaggio 20-10.

E’ proprio in questo momento che, dopo il time-out, i ragazzi di coach Maggio alzano la pressione difensiva e con la verve agonistica di Valitri ed i giovanissimi Currò e Di Dio in campo, si riportano in vantaggio 22-23, vantaggio che da questo momento in poi non lasciano più pur rimanendo, la partita, in sostanziale equilibrio.

Il terzo quarto sembra essere quello decisivo, anche grazie all’ingresso in campo di Spanò, arrivando anche ad un vantaggio di oltre 10 punti. Poi però i nero/arancio si rilassano, e con una difesa più aggressiva e tanta corsa i ragazzi Palermitani si riportano a -4.

A questo punto la panchina messinese, presente anche con coach Restanti, corre ai ripari e con il giovane play Maggio a gestire i ritmi, ribatte colpo su colpo fino al 57-64 finale che riporta alla vittoria l’Amatori dopo la sconfitta infrasettimanale, subita sempre a Palermo, contro la GM.

Cus Palermo-Birrificio Messina 57-64 

CUS PA: Tomasello 4, Rotolo 11, Bonanno 6, Griffo, Landino D.3, Landino F.4, Patti, Giordano, Cicala 8, Inzerillo 2, Cigna 9, Bellomonte 3. All. Catania

Birrificio Messina: Mondello 14, Di Dio 14, Pace 6, Rizzo 2, Casablanca 3, Currò 9, Cordaro 12, Spanò, Romano, Valitri 2, Sciliberto, Maggio 2. All.Maggio

Commenta su Facebook

commenti