Battuta d’arresto per il Santa Teresa Volley in casa dell’Europa 92 Isernia

Santa Teresa VolleyLa formazione del Santa Teresa Volley saluti i propri tifosi prima della gara

Il Santa Teresa Volley cede il passo nell’insidiosa trasferta in Molise contro l’Europa 92 Isernia per 3-0 (25-15; 25-20; 25-21). Le siciliane non giocano ai loro consueti livelli apparendo in difficoltà in ricezione, uno dei loro punti di forza, e risultano raramente incisive a muro. Le isernine invece difendono bene, contengono al meglio il servizio della Mordecchi, leggono bene i movimenti in fast della Ascensao, apparendo in difficoltà talvolta solo agli attacchi di Monica Lestini.

Santa Teresa Volley

Antonio Jimenez, tecnico del Santa Teresa Volley

A nulla vangono gli avvicendamenti di Ghezzi con Santin e di Nielsen con Raquel Ascensao in termini di risultato. Molisane in campo con il seguente sestetto + 1: Carlozzi (opposta), Miotti (palleggio), Boffa (libero), Ragone e l’albanese Alikaj di banda, Modestino e Babatunde centrali. Rosso-blu che rispondono con Lanzi (libero), Mordecchi in palleggio e Nielsen opposta, Cassone e Marlene Ascensao centrali e Ghezzi/Lestini di banda. Isernia fa subito intendere che a muro non ci sarà partita. Sulle braccia tese della Modestino si infrangono le velleità di Marlene Ascensao prima e Mordecchi dopo, poi è anche la Carlozzi a dire no alla Ghezzi ed è subito 4-1. Il 9-4 è firmato Valeria Carlozzi e Jimenez ricorre al primo time-out. Lo imita il coach molisano Montemurro quando le ospiti si rifanno sotto sul 10-7. Marlene Ascensao tiene le sue a distanza di tre punti dalle isernine per il 13-10 ma poi prende il via l’allungo decisivo delle padrone di casa che si portano sul 21-10, con Modestino al servizio che piazza tre ace. Nel frattempo Gloria Santin subentra a Erika Ghezzi. Lestini regala qualche bella giocata ma il set termina grazie all’attacco vincente della Babatunde. Irriconoscibili le santateresine in totale balìa dell’avversario. L’avvio del secondo è delle padrone di casa che raggiungono il massimo vantaggio di 8-4 grazie alla centrale Babatunde. Reazione delle ospiti che riescono per la prima volta in partita a portarsi avanti: 10-9 su attacco vincente di Erika Ghezzi. Si va avanti punto a punto fino al 18-18. Poi le locali riprendono la marcia: ace della Ragone, pallonetto della Lestini murato dalla Alikaj, Nielsen murata ed è mini break 21-18; vantaggio di tre punti con lo strappo finale caratterizzato da due attacchi fuori consecutivi, di Ghezzi prima e della Santin dopo chiudono il set sul 25-20. Nell’ultimo parziale Jimenez schiera dapprincipio la Santin in luogo della Ghezzi e Raquel Ascensao al posto della Nielsen. Le ospiti partono meglio e mantengono qualche punto di vantaggio sulle isernine almeno fino al 7-11 (invasione a rete della Modestino). Poi inesorabile il lento, ma costante, recupero delle locali che raggiungono la parità sul 12-12 (pallonetto della Modestino, per poi ingranare la marcia e costringere Jimenez al secondo time-out ravvicinato sul 16-13 (tap-in della Ragone). Lestini tiene in partita le sue piazzando diagonali vincenti e riportando il Santa Teresa vicinissimo alle molisane sul 21-20. Ma le isernine sono determinate a non concedere nulla e prima Alikaj, poi due volte la Modestino fanno volare le grigio-fucsia. Un attacco fuori di Monica Lestini fissa il punteggio sul 25-21.

Europea 92 Isernia – Sanitaria Si.Com Prestasì Santa Teresa 3-0 (25-15, 25-20, 25-21)
Europea 92 Isernia: Modestino 12, Ragone 9, Miotti, Carlozzi 8, Alikaj 9, Boffa (L), Babatunde 10. N.e. Taddei, Simeone, Guarino, Delfino. All: Montemurro
Santa Teresa Volley: Santin 4, Marlene Ascensao 6, Mordecchi, Ghezzi 4, Lestini 16, Cassone 6, Nielsen 2, Lanzi (L), Raquel Ascensao 3. N.e. Surace, Monzio Compagnoni, Moschella (L2). All: Jimenez
Arbitri: Pescatore (1), Mannarino (2)

Commenta su Facebook

commenti