Auteri: “Messina timido ma la differenza con il Francavilla non si è vista”

Auteri e CinelliAuteri e Cinelli in panchina (foto Paolo Furrer)

Il tecnico del Messina Gaetano Auteri ha commentato il ko subito sul campo della Virtus Francavilla: “Non mi è piaciuta un po’ di timidezza nel proporci con continuità dal punto di vista del fraseggio e del possesso palla. Lo abbiamo fatto a tratti. Siamo in grado di fare meglio. Complessivamente è stata una buona partita contro una squadra forte e strutturata. Noi siamo un gruppo giovane e la differenza non si è vista in questa partita, la prestazione c’è stata”. 

Virtus Francavilla

La formazione della Virtus Francavilla (foto Paolo Furrer)

A pesare una leggerezza che ha originato il rigore decisivo: “La partita l’avevamo preparata bene, conoscendo l’avversario. Ci siamo un po’ abbassati. Il risultato è stato determinato da un nostro banale errore, su un’azione finita, con la palla quasi a fondo campo. Versienti ha appena trattenuto un avversario. Un gol regalato”.

Iannone e Balde hanno sfiorato il gol del pareggio: “Non ci siamo scoperti, la partita è stata equilibrata ed abbiamo creato situazioni in campo aperto senza concretizzare quattro-cinque palle gol. Poi abbiamo creato i presupposti per pareggiarla ma abbiamo fatto errori. Nel calcio se fai degli errori e subisci le partite le perdi”.

Acr Messina

I giocatori del Messina (foto Paolo Furrer)

I cambi hanno comunque dato vivacità: “Chi è subentrato ha fatto bene, ha giocato la sua partita. Fiorani, Catania e Iannone hanno avuto un buon approccio. Abbiamo avuto in campo sei under a un certo punto. È anche il terzo rigore in due partite che ci viene assegnato contro, anche se l’avversario non è entrato molto in area. C’era un intervento sospetto su Iannone peraltro”. 

Auteri si attende risposte anche perché la pazienza ha un limite: “Possiamo migliorare a livello mentale, in sicurezza e personalità. Tanti ragazzi hanno qualità che devono mostrare, senza avere paura di prendersi delle responsabilità. La sostanza purtroppo non cambia. I ragazzi quando hanno un’opportunità la devono cogliere, altrimenti rischiano di non averne più”.

Balde

Balde ha sfiorato il pareggio nel finale (foto Paolo Furrer)

Il calendario non aiuta e mercoledì sarà necessario vincere: “Sapevamo di avere un gruppo giovane che poteva incontrare difficoltà dal punto di vista dei risultati più che delle prestazioni. Con il Francavilla siamo stati molto competitivi, dobbiamo stare sereni. Ora abbiamo la Viterbese e poi una doppia trasferta con Avellino e Catanzaro. C’è una buona base da cui ripartire”. 

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma