Andrea Nucita trionfa anche nel Rally del Portogallo. Che esordio per il messinese!

Andrea NucitaUn primo piano di Andrea Nucita

Ottima prestazione per la “Freccia del Sud” Andrea Nucita. Il pilota di Santa Teresa Riva ha festeggiato il proprio debutto nella serie iridata nel migliore dei modi. In coppia con Roberto Mometti nel Rally del Portogallo ha portato alla vittoria in Gruppo N la Subaru Impreza WRX affidatagli dal Motoring Club.

Nucita in azione

Nucita in azione a bordo della Subaru Impreza (scatto dell’Agenzia FotoSport)

Il siciliano – come racconta Sicilia Motori – ha costruito il proprio successo con una condotta accorta: nella prima tappa ha chiuso secondo di classe e 28esimo assoluto. Al termine della seconda ha guadagnato una posizione nella divisione mantenendo quella della generale. E ha finalizzato una prestazione maiuscola confermandosi in testa del Gruppo N e guadagnando tre posizioni nell’Assoluta.

Nucita ha colmato la mancanza di esperienza nelle gare del Mondiale usando la testa e gestendo al meglio i repentini cambi di fondo. Team e meccanici hanno giocato un ruolo basilare: non sono mancate noie meccaniche che hanno attardato il “nostro” portacolori. La seconda giornata, infatti, la rottura del differenziale dopo tre chilometri della prima Prova Speciale, ha imposto una lotta contro il tempo per ripristinare il danno e recuperare i minuti persi.

Nucita-Cotone (Peugeot 207 S2000) Rally Due Valli '14

La coppia Nucita-Cotone su Peugeot 207 S2000

Dopo l’esperienza dello scorso anno nel CIR con la Peugeot 207 S2000, Nucita ha sfruttato quindi al meglio la sua grande opportunità. Il Motoring Club gli ha offerto il volante della propria Subaru Impreza WRX N4 per partecipare alla serie Wrc2 (riservata a vetture quattro ruote motrici). Tutta la provincia di Messina può gioire per la consacrazione del suo talento.

“Sono davvero contentissimo del risultato ottenuto, non ce lo aspettavamo”, ha dichiarato Andrea al termine della gara. “Su un percorso rotto, tortuoso e pieno di insidie siamo riusciti a portare all’arrivo la macchina, grazie anche del prezioso aiuto fornitomi da Roberto Mometti. E’ una gara che ha richiesto grandi doti di velocità e tattica, solo chi riesce a mettere insieme il tutto può ottenere un buon risultato. Desidero ringraziare la squadra e la DMACK per il supporto” ha concluso il pilota di Santa Teresa ai microfoni di RallyEmotion.it.

Commenta su Facebook

commenti