Andrea Argento nuovo assistente tecnico della Nazionale di Calcio a 7 paralimpica

Andrea Argento

Andrea Argento è stato nominato assistente tecnico della Nazionale di Calcio a 7 paralimpica dalla Fispes (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali). Un importante riconoscimento per il presidente dell’AIAC di Messina, che sarà impegnato tra sport e sociale. Argento contribuirà fattivamente alla presenza di atleti siciliani nella selezione azzurra. I messinesi Umberto Marin e Andrea Augimeri, insieme al catanese Spartak Doci e ad altri sette compagni, prenderanno parte al “12° Trofeo Internazionale di Calcio a 7” in programma in Spagna, a Barcellona, dall’8 all’ 11 giugno, rispondendo alla convocazione del responsabile tecnico di disciplina Simone Pajaro.

Andrea Argento

I ragazzi si stanno già allenando sul campo seguendo le direttive di Argento per prepararsi ai prossimi impegni internazionali. Collaboro con il dt dal 2015 – dice Andrea Argento – da quando mandai Marin (Augimeri era fermo per infortunio, ndr) ad uno dei primi raduni della Nazionale in Veneto. Da mesi Simone Pajaro spinge per questa nomina richiedendo il mio aiuto, perché punta a far crescere l’attività del settore in termini di qualità e quantità puntando sullo sviluppo del calcio paralimpico su tutto il territorio nazionale. Nel 2016 abbiamo provato più volte ad organizzare un raduno in Sicilia, un progetto che si concretizzerà a settembre prossimo”.

Augimeri, primo da sinistra, ex Fc Contesse

Su Pajaro lo stesso Argento esprime parole d’elogio: “Simone è un grande tecnico ed una persona davvero straordinaria. Ci siamo sempre trovati in sintonia in questi anni ed adesso è un grande piacere collaborare ufficialmente con lui. E’ il grande artefice della crescita di questo sport in Italia e spero di dargli il contributo che si aspetta da me. Il nostro obiettivo è quello di guadagnare posizioni nel ranking e qualificarci nei prossimi anni per competizioni quali Europei, Mondiali e farci trovare pronti per quando il calcio rientrerà nel programma delle Paralimpiadi, presumibilmente nel 2024, dopo essere stato presente in tutte le edizioni dal 1984 al 2016. Noi ci siamo e cresceremo”.

Marin, in basso a destra, che vince un torneo nazionale paralimpico con l’ASD Calcio Veneto FD

Infine, il neo Assistente Tecnico della Nazionale di Calcio a 7 presenta gli atleti: “Hanno subito mostrato grande disponibilità, entusiasmo e voglia di fare. Andrea Augimeri ed Umberto Marin li conosco bene e so che contributo possono dare. Sono dei veri sportivi ed adesso è arrivato il momento che finalizzino le loro capacità verso obiettivi importanti. Spartak Doci è uno dei più grandi atleti paralimpici italiani ed è importante sia con noi. Ci siamo trovati subito in sintonia, si sta divertendo ed ha avuto un approccio al calcio molto positivo. La sua presenza e la sua poliedricità è importantissima e sarà da stimolo anche per Marin ed Augimeri per lavorare anche su altre discipline sportive per fare un pensierino anche a Tokyo 2020. La strada è lunghissima e tutta in salita, ma la volontà dei ragazzi è la base più importante dalla quale partire. Intanto penso a consegnarli nelle mani di Pajaro nelle migliori condizioni possibili per fare bene in Spagna. Ci siamo trovati subito d’accordo anche con il Delegato Regionale siciliano della Fispes Salvatore Mussoni che sarà determinante per fare in modo che sempre più atleti si avvicinino alla disciplina. In tal senso mi ha già segnalato alcuni atleti che presto si aggregheranno e rinforzeranno il gruppo”.

Spartak Doci

Al “12° Trofeo Internazionale di Calcio a 7” l’Italia è inserita nel gruppo A con Catalogna, Finlandia e Cile. Nel gruppo B, invece, figurano CP United, Irlanda, Giordania e Austria. Dall’8 al 10 giugno è in calendario la fase eliminatoria, mentre domenica 11 si svolgeranno le finali per il primo ed il secondo posto ed il terzo e quarto posto.

Commenta su Facebook

commenti