Anche Porcaro lascia il Messina: accordo fino al 2020 con il Legnago

Pasquale PorcaroPasquale Porcaro lascia di nuovo il Messina (foto Nino La Macchia)

Dopo Nicola Petrilli, fresco di firma con il Trento, anche Pasquale Porcaro lascia il Messina. Il difensore si è allenato regolarmente fino a mercoledì, prima di decidere di cambiare definitivamente aria, considerata anche la scarsa fiducia dell’ambiente, con i tifosi che domenica lo hanno preso di mira. Non è bastata la buona prova con il Troina, con la rete del definitivo 2-2, per dare una svolta a una stagione nata malissimo, dopo l’ennesima estate di passione.

Porcaro sembrava a un passo dalla firma con l’Altamura, dove avrebbe ritrovato Ciccio Cozza, il tecnico con cui ha vinto un campionato con la Sicula Leonzio e che in estate era stato a un passo dalla firma con la società di Pietro Sciotto, prima di uno dei tanti cambi di rotta societari. Domenica mattina si legherà invece con il Legnago, attualmente terzultimo nel girone B di serie D. La società veneta sta operando con decisione sul mercato, per centrare l’obiettivo salvezza. Con il 30enne difensore reggino già raggiunto l’accordo per un contratto della durata di un anno e mezzo, che di fatto lo legherà ai veronesi fino a giugno 2020.

Porcaro

Lo stacco di Porcaro, valso il pareggio contro il Troina (foto Nino La Macchia)

Salgono così a otto le cessioni già formalizzate dall’ACR, che in più ha messo fuori rosa Cossentino, affiancato all’Igea Virtus che però vive continui scossoni tecnici, Russo e Gambino, per il quale vi sarebbe un interessamento del Canicattì capolista nel girone A di Eccellenza. In entrata i peloritani hanno formalizzato invece gli innesti del centrocampista olandese Jens Janse e dell’attaccante Giuseppe Tedesco, ex Locri. Si attende una valutazione definitiva dello staff tecnico sulle condizioni di Amido Baldè, l’attaccante originario della Guinea-Bissau, mentre il connazionale Sambinha, difensore centrale, è in attesa della definizione delle pratiche relative al suo tesseramento.

Nonostante le difficoltà già palesatesi nella prima settimana di mercato, il direttore sportivo Gianluca Torma e il responsabile dell’area tecnica Salvatore Castorina sono al lavoro per completare una rosa che adesso appare decisamente incompleta soprattutto nel reparto arretrato. Che dovrà rinunciare almeno per un po’ di tempo anche a Nicholas Ibojo, fermo per un problema all’adduttore. Sul fronte under, infine, non verranno tesserati gli argentini Luciano InchaustiLuca Tomás Zarate, ex Velez. Anche per loro si è già conclusa la fugace apparizione in giallorosso.

Cossentino

Alberto Cossentino è stato messo fuori rosa dall’Acr (foto Nino La Macchia)

Questa la rosa aggiornata dell’ACR Messina – Portieri: Jairo Lourencon, Federico Meo (2000), Cristiano Ragone (’99). Difensori: Claudio Dascoli (’99), Nicholas Abedoy Ibojo, Victor Andreas Lundqvist (2000), Davide Sarcone (’99), Mamadu Samba Candé Sambinha*, Giuseppe Zappalà. Centrocampisti: Francesco Barbera (2001), Kevin Biondi (’99), Fabio Bossa (’98), Salvatore Cocimano, Gael Genevier, Jens Janse, Loris Traditi. Attaccanti: Pietro Arcidiacono, Amido Baldé*, Biagio Carini (’99), Santi Mancuso (2001), Luciano Rabbeni, Giuseppe Tedesco (’99).
* In attesa di tesseramento.

Sospesi dagli allenamenti – Alberto Cossentino (d), Genny Russo (d), Giuseppe Gambino (a). Partenze – Giovanni Compagno (p, 1999; Trapani, fine prestito); Siny Mbaye Ba (d, 1999; svincolato); Davide Biancola (d, 1998; Locri); Pasquale Porcaro (d, Legnago); Felice Cimino (c, 1999; Francavilla in Sinni, fine prestito); Frederic Alexander Guèhi Newman (a, 2000; svincolato); Nicola Petrilli (a, 1987; Trento); Luca Pizzo (a, 2000; Francavilla Fontana, fine prestito).

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti