Akademia, a Cremona il successo del collettivo. Ciancio: “Innamorata di Messina”

Akademia MessinaSara Ciancio dell'Akademia Messina (foto Nino Famà)

Un’altra prova di carattere sabato scorso per l’Akademia Città di Messina. Sul taraflex del “PalaRadi” di Cremona le ragazze di coach Bonafede, dopo aver lasciato il primo parziale alle tigri gialloblù, sono riuscite a riprendere velocemente il controllo del match, vincendo i set successivi e portando a casa tre punti fondamentali per la classifica e il prosieguo della Pool Promozione. Cremona sorpassata e terzo posto agganciato, alle spalle delle solite Perugia e Busto Arsizio.

Akademia Messina

Sara Ciancio tra le poche conferme (foto Nino Famà)

Gara subito complicata dal passivo di un set da dover recuperare, tra l’altro su un campo difficile di suo che solo alla seconda e quarta giornata di andata della regular season (rispettivamente contro Macerata e San Giovanni in Marignano) ha conosciuto la sconfitta. L’infortunio alla palleggiatrice lombarda ma siciliana di origine Sofia Turlà ha sicuramente dato una mano alle ospiti (perdere la regista non è mai cosa facile da affrontare, figurarsi a gara in corso).

Vero è anche che Messina ha presto rinunciato, per scelta, alla propria migliore realizzatrice stagionale, l’americana Kelsie Payne, senza che però, come già accaduto in altre occasioni, il gioco e l’efficacia offensiva ne risentisse. Dimostrazione dell’equivalenza dei valori di una rosa che lo staff tecnico sta trascinando in blocco verso la costante crescita, apprezzata lungo tutto l’arco della stagione, e che continua a far raccogliere frutti anche nella seconda e delicata parte del torneo di A2.

Akademia Messina

L’Akademia Messina durante un time-out

Grande merito di tutto ciò va riconosciuto all’head coach e ai tecnici al suo fianco che, da agosto, lavorano in sinergia con i vertici societari e le atlete, che hanno scelto Messina per dare lustro ai colori e al nome della città e scalare le vette del volley nazionale. Migliore realizzatrice è stata l’opposto di Cremona Veronica Taborelli con 19 punti (17 in attacco con il 39 %, 1 muro e 1 ace). Ad una sola lunghezza di distanza l’Mvp Valeria Battista: per lei 17 punti in attacco con il 42% e un muro.

In doppia cifra anche Jessica Joly con 14 punti (13 in attacco con il 45 %, 1 ace), Aurora Rossetto a quota 13 (7 in attacco con il 30 %, 4 muri e 2 ace) e il capitano Melissa Martinelli con 12 (6 in attacco con il 55 % e 6 muri). Bene anche Dalila Modestino con 9 punti (7 in attacco con il 58 % e 2 muri). Con 3 punti (tutti in attacco con il 21%) Kelsie Payne, tirata fuori presto dalla contesa, mentre il solito contributo in termini realizzativi arriva anche dalla palleggiatrice Giulia Galletti (1 punto a muro).

Akademia Messina

Maggipinto incita le compagne (foto Nino Famà)

Top blocker dell’incontro Melissa Martinelli (6); sul podio anche Aurora Rosseto (4) e Dalila Modestino (2). Complessivamente saranno 14 i blocks per le messinesi a fine gara (11 per Cremona). Al servizio, 3 gli ace contro i 5 di Cremona, mentre in ricezione spicca la percentuale di rilievo fatta registrare dal libero Marianna Maggipinto: 87% di positività, oltre ad una gara ancora di alto profilo in fase difensiva. In fase break, 33 i punti di Messina (9 di Rossetto, 8 di Battista) contro i 23 di Cremona; 37 i punti in fase side out per le siciliane, 34 per le lombarde.

Sempre pronta quando chiamato in causa il libero Sara Ciancio, spesso impiegata nei momenti più delicati del match per risollevare le sorti prestazionali della seconda linea. Una delle veterane della scorsa stagione, quando certi obiettivi societari apparivano quasi impossibili da raggiungere: “Se ci penso mi vengono i brividi – ammette l’atleta umbra –. È sempre emozionante portare avanti un percorso come il nostro. Lo abbiamo voluto fortemente e ci siamo riuscite, siamo in Pool Promozione ma ancora c’è tanto da fare”.

Akademia Messina

Sara Ciancio nel riscaldamento (foto Nino Famà)

Di questo cammino Sara fa parte integrante fin dall’esordio dell’Akademia in seconda serie, la cui maglia è diventata una seconda pelle: “Sono molto contenta di indossarla per il secondo anno consecutivo. Mi è stata dimostrata tanta fiducia e si lavora ogni giorno per ripagarla. E poi mi sono innamorata di Messina e dei messinesi. Si lavora tanto per portare in alto una bella realtà”. 

È arrivato un altro successo in Pool Promozione: dopo Montecchio, superata l’Esperia Cremona in un palasport complicato come il “PalaRadi”: “Una partita difficile, iniziata perdendo il primo set in cui siamo state poco aggressive. Poi, siamo riuscite ad imporre il nostro gioco, a ribaltare il parziale di svantaggio, portando a casa tre punti veramente importanti. Adesso si lavora per continuare questo percorso al meglio”. 

Akademia Sant'Anna

Il libero Sara Ciancio a Messina nel febbraio 2023 (foto Salvatore Gucciardi)

Questi i risultati degli altri incontri del secondo turno di andata della Pool Promozione: Busto Arsizio-Mondovì 3-1, Como-San Giovanni in Marignano 3-1, Macerata-Talmassons 0-3, Montecchio-Perugia 0-3. La classifica: Perugia 55 punti, Busto Arsizio 49, Messina 46, Macerata e Cremona 44, Talmassons 39, Como e San Giovanni in Marignano 36, Montecchio 35, Mondovì 31.

Autori

+ posts

MessinaSportiva.it è stato fondato nel 2005 da Francesco Straface. Nato da una costola di un portale creato nel 2002 per seguire la Pallacanestro Messina, matricola in serie A1 maschile, ha sempre seguito con attenzione il calcio cittadino, dando però spazio a tantissime realtà, anche le meno conosciute. Rappresenta ormai un punto di riferimento per gli sportivi di città e provincia

Enable referrer and click cookie to search for cfef43dcbb961d51 ee9a4cb4bfa42ed7 [] 2.7.33