Milazzo, ancora un pari al “Grotta Polifemo”. Con il Rosolini è solo 1-1

Il Milazzo colleziona ancora un pareggio interno. Contro il Città di Rosolini, infatti, i rossoblù sono stati bloccati sul risultato di 1-1. Mister Alacqua, oggi squalificato, concede l’esordio in Eccellenza al portiere Sanfilippo e rilancia Russo sul settore sinistro, con Dama e Mangano in attacco. Venuti è fuori per squalifica, indisponibile anche Chicco D’Anna. Sin dall’inizio, si ha la sensazione che non sarà una gara semplice per i mamertini. Il Città di Rosolini, reduce dalla sconfitta interna contro l’Igea Virtus, non sembra essere giunto nella Città del Capo per fare la vittima sacrificale e prova ad imbastire nei primi minuti qualche sortita offensiva con l’esperto Implatini ed il giovane e rapido Di Mauro. Al 12′ Camarda calcia dai 20 metri spedendo di poco alto. Al 16′ il Città di Rosolini trova il vantaggio: lancio in profondità di Pizzo per Di Mauro che approfitta di una leggerezza della retroguardia milazzese e batte Sanfilippo in uscita con un morbido pallonetto. Il Milazzo reagisce immediatamente alla doccia fredda ed un minuto dopo Dama devia di testa un perfetto spiovente di Parisi, Fornoni blocca a terra. Al 24′ azione fotocopia ma stavolta Fornoni è costretto ad un prodigioso colpo di reni per salvare il risultato. Il Milazzo spinge ma trova sulla sua strada un Fornoni in giornata di grazia che al 31′ vola alla sua sinistra per respingere un bel colpo di testa in tuffo di Mangano servito da uno spiovente di Andrea Russo, uno dei migliori in campo quest’oggi. I rossoblù attaccano ma si espongono alle ripartenze rosolinesi, Di Mauro è una spina nel fianco ed al 39′ Dall’Oglio rischia il penalty per poter arginare la rapidità del giovane numero 9 avversario. Al 40′ gli ospiti sfiorano il raddoppio con Ulma che, servito ottimamente da Pizzo, scavalca Sanfilippo con un pallonetto che si perde di poco a lato. Al 43′ il Città di Rosolini è ancora pericoloso su azione di contropiede, Di Mauro spreca tutto calciando fuori in diagonale. Ad inizio ripresa viene gettato nella mischia il giovane attaccante Costa in luogo del difensore Gualdi. Ed è proprio Costa ad andare vicino al pari con preciso destro dal limite che impegna un insuperabile Fornoni al volo plastico alla sua destra. Un minuto dopo Calderone spara alto da pochi metri. Due minuti dopo altra conclusione di Calderone, la sfera è respinta quasi al limite dell’area piccola dalla retroguardia rosolinese. La porta sembra stregata, la sfera non vuol saperne di entrare. Al 63′ il Città di Rosolini, con un’altra ripartenza, mette i brividi al Milazzo con Di Mauro che calcia malamente fuori da buona posizione. Al 66′ fiondata di Alosi dai 25 metri, Fornoni si distende e neutralizza. Al 71′ il Città di Rosolini rimane in 10 per l’espulsione di Maieli, reo di aver colpito Russo con una gomitata all’interno dell’area milazzese. Finalmente al 73′ giunge il gol del pareggio siglato da Dama che con un preciso destro dal limite pesca l’angolo basso alla destra di Fornoni che questa volta non può nulla. I rossoblù ora credono nella vittoria e danno vita ad una sorta di assedio a Fort Apache. Al 75′ staffilata di Camarda da fuori, Fornoni devia sul palo. Sul conseguente corner Parisi colpisce di destro dal limite, Fornoni è pronto a bloccare la sfera distendosi alla sua destra. Al 82′ gli ospiti rompono la pressione rossoblù con un calcio di punizione di Implatini che costringe Sanfilippo alla respinta. Il Milazzo si getta in avanti a pieno organico ma la stanchezza imperversa e la lucidità viene a mancare. L’ultimo tentativo è di capitan Camarda, Fornoni neutralizza.

Un pareggio amaro per i rossoblù che non sono riusciti a sfruttare il calendario favorevole. Qualche disattenzione di troppo in fase difensiva dove comunque ha brillato Parisi. E’ piaciuta comunque la reazione dei ragazzi di Alacqua, forse un pò imprecisi in alcune circostanze ma certamente prodighi di generosità. Il risultato odierno relega il Milazzo al terzo posto a due punti dalle battistrada Città di Siracusa e Città di Scordia. Domenica si va a Giarre, trasferta delicata ma non proibitiva.

 

MILAZZO- CITTA’ DI ROSOLINI 1-1

 

MILAZZO: Sanfilippo. Dama, Russo, Gualdi (46′ Costa), Dall’Oglio, Parisi, Ciccone (65′ Isgrò), Alosi, Mangano, Camarda, Calderone. A disp: Di Dio, Salmeri, Rotuletti, Bella, Impalà. All. Alacqua (squalificato)

 

CITTA’ DI ROSOLINI: Fornoni, Pisana, Carbonaro, Monaco, Di Dio Ad., Ulma, Maieli, Pizzo, Di Mauro, Implatini (84′ Calabrese), Ricca. A disp: Poidomani, Zarovali, Rappocciolo, Stracquadanio. All. Trombatore (squalificato).

 

Marcatori: 16′ Di Mauro (C), 73′ Dama (M)

 

Arbitro: Cumbo di Agrigento. Assistenti: Carpinato e Blanco di Acireale.

 

Note: al 71′ espulso Maieli (C) per gioco violento. Ammoniti Dall’ Oglio (M), Camarda (M), Fornoni (C), Alosi (M), Pisana (C), Ricca (C). Spettatori 400 circa. Recuperi: 1′ e 4′.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti