Il Santa Teresa Volley non conosce ostacoli. Baronissi cede per 3-0 al PalaBucalo

Santa Teresa Volley esultanza

Il Mam Villa Zuccaro, come da pronostico, si aggiudica il match contro Baronissi. Le siciliane si impongono con un rotondo 3-0 al termine di una gara nella quale è venuta fuori l’evidente differenza tecnica fra le due squadre , malgrado le campane non hanno mai mollato rendendo più interessante in particolare la prima e la terza frazione di gioco. In fase iniziale Antonio Jimenez presenta Federica Cassone dall’inizio a far coppia con Ambra Composto dal centro. Capitan Rania e Jessica Panucci di banda, Benny Bertiglia opposto, Giulia Agostinetto in regia con Federica Pietrangeli libero. Sul fronte opposto coach Castillo parte con Pericolo in diagonale, Del Vaglio, Gagliardi ed Armonia in P4, l’ex La Rosa e Gagliardi dal centro, Lanari libero.

Gli Eagles, settimo giocatore in campo per il Santa Teresa

La gara inizia con Baronissi subito avanti (0-3 ). Reagiscono le padroni di casa che sfruttano il turno positivo di Federica Cassone in battuta e passano avanti sull’ 8-6. Il tecnico ospite chiama a raccolta le sue giocatrici sul 13-10. Secondo tecnico sul 16-11. Sul 17-13 Miriam D’Arco subentra alla Pericolo. Rinviene il P2P e sul 17-16 e’ Jimenez a ricorrere al discrezionale. Strappo finale rossoblu che vale il 25-19. La seconda frazione di gioco non ha storia. Un muro spettacolare di Giulia Agostinetto sentenzia l’8-1. Sotto i colpi di una precisa Jessica Panucci  e grazie alle combinazioni sulla direttrice centrale Agostinetto-Composto – alcune delle quali spettacolari – il Mam Villa Zuccaro chiude la pratica in 20 minuti col punteggio di 25-11. Sul 21-10 spazio per Carlotta “lotti” Romani che prende il posto di Benny Bertiglia. Il terzo tempo di gioco è quello più combattuto. Punto a punto sino al 7-8. Break Santa Teresa per l’11-8. Solito cambio in casa Baronissi con la D’Arco per la Pericolo. Due punti in secondo tocco, strappa applausi, della “mano de dios” Giulia Agostinetto portano il Mam Villa Zuccaro al secondo pit stop tecnico sul 16-14. Il Semprefarmacia non molla e contrattacca puntualmente sino al 20-18, poi Santa Teresa spinge e chiude sul 25-19 e 3 a 0.

Valentina Rania, Santa Teresa Volley

E’ la quindicesima vittoria per Rania e compagne che ormai giocano a memoria ed hanno raggiunto un equilibrio tale da renderle avversario difficile da battere per chiunque. Al di là della diversa posizione in classifica, la gara non era così in discesa come dimostrano alcuni frangenti di gioco. Ma la mentalità vincente delle siciliane ha fatto la differenza nei momenti di criticità. Quando il ritmo di gara si era gioco forza abbassato sono venute fuori la grinta e la determinazione di giocatrici come Benny Bertiglia che ha cominciato a saltare sempre più in alto. E’ venuto fuori l’equilibrio e l’esperienza della “giocatrice in tailleur” Valentina Rania, la forza esplosiva in difesa di Fede Pietrangeli. Protagonista assoluta della serata è stata però Federica Cassone che alla prima da titolare ha dimostrato carattere e tanta voglia di fare. Intraprendente e cattiva al punto giusto. Una alternativa in più per Antonio Jimenez in vista di un finale di stagione sovraffollato che vede il team di Santa Teresa impegnato in piena corsa per la A2 e per la final four di Coppa Italia.

Tabellino:
MAM Villa Zuccaro Santa Teresa – P2P Semprefarmacia Baronissi 3-0 (25-19; 25-11; 25-19)
MAM Villa Zuccaro Santa Teresa: Rania 5, Panucci 9, Agostinetto 3, Cassone 10, Composto 12, Bertiglia 14, Pietrangeli ( L ), Romani, Consolo, Caruso, Bilardi, Triolo (L2), Escher. Allenatore: Jimenez
P2P Semprefarmacia Baronissi: La Rosa 5, Del Vaglio 1, Pericolo, Viscito 6, Gagliardi 9, Armonia 12, Lanari (L), D’Arco 4, Rago, D’Agostino. Allenatore: Castillo
Arbitri: Giordani e Priolo di Catania

Commenta su Facebook

commenti