Messina, ipotesi Diana per la panchina. Sciotto ha incontrato Biagioni

Aimo DianaAimo Diana sulla panchina del Melfi

Dopo il faccia a faccia con il tecnico dell’Igea Virtus Peppe Raffaele, il presidente del Messina Pietro Sciotto prosegue i colloqui conoscitivi volti alla designazione del nuovo staff tecnico e dirigenziale. Il profilo più suggestivo è quello di Aimo Diana, 40enne bresciano, che da calciatore vanta vasta militanza nella squadra della sua città, nella Sampdoria e nel Torino. Da allenatore le esperienze sulle panchine di Feralpi Salò, Melfi e Sicula Leonzio, che ha condotto fino ai playoff nell’anno da matricola in Lega Pro.

Oberdan Biagioni

Oberdan Biagioni ha allenato il Potenza

Un’ipotesi non facilmente percorribile, anche perché il tecnico lombardo non è mai sceso in D, se non per la breve avventura a Pavia, e nei giorni scorsi era stato affiancato alla Sambenedettese, al pari dell’ormai ex allenatore giallorosso Giacomo Modica. Dopo un primo contatto telefonico, la trattativa potrebbe decollare soprattutto se il Messina dovesse tornare in corsa per un ripescaggio, che al momento appare comunque improbabile.

Il nome più “caldo” è invece quello dell’ex tecnico del Potenza Oberdan Biagioni, che ha già incontrato Sciotto nei giorni scorsi. Fautore di un gioco propositivo, molto simile a quello di Modica, è stato caldeggiato sia da Gianluca Torma, ex direttore sportivo del Cerignola, che da Bruno Grillo, responsabile degli osservatori dell’Atalanta, vicino già da mesi al presidente del Messina. L’ex bandiera del Cosenza è rientrata adesso a Roma, dove risiede, e attende segnali dalla Sicilia.

Maiorano

Stefano Maiorano a Cerignola con il ds Gianluca Torma

Anche Torma si è recato in riva allo Stretto per un breve colloquio con il presidente dell’ACR. Il dirigente campano ha iniziato l’ultima stagione a Matera e si è poi trasferito in Puglia, dove aveva in squadra anche l’ex giallorosso Stefano Maiorano. Adesso sta valutando un’offerta di un club di D del Nord Italia che punta a un ruolo da protagonista.

Torma portò Biagioni all’Andria nell’allora Prima Divisione, nel 2009, ed è stato compagno di squadra nell’Atletico Catania, nel lontano 2000, di un altro nome affiancato al Messina, quello di Pietro Infantino, quest’anno protagonista ad Acireale.

Archimede Graziani

Archimede Graziani celebra la salvezza con il Lanusei

Viene accostato all’ACR infine anche il vulcanico Archimede Graziani, protagonista di una salvezza per certi versi miracolosa con i sardi del Lanusei, nel girone G di serie D. Per lui esperienze anche a Poggibonsi. Sul 53enne, originario di Massa Carrara, vi sarebbe però il forcing del Como, in lizza peraltro per la C (è secondo in graduatoria, dietro la Cavese).

Sciotto, che secondo indiscrezioni sta lavorando anche alla definizione di un rinnovato staff medico, potrebbe ufficializzare le prime scelte già nel weekend, ma considerati i tanti contatti non si possono escludere a priori nomi a sorpresa.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com