L’Igea Virtus vola al terzo posto: Kacorri e Pitarresi piegano il Portici 2-1

L'esultanza degli uomini di mister Raffaele al termine del match contro il Portici

Continua l’ottimo momento dell’Igea Virtus che, al “D’Alcontres-Barone”,  ha superato 2-1 uno scorbutico Portici e conquistato altri tre punti sulla strada verso la salvezza. Match difficile contro un avversario ostico, ma, alla fine, ha avuto la meglio la determinazione dei giallorossi che, per l’occasione, proponevano nell’undici iniziale la sola novità Raia al posto di D’Antonio.

Un attacco arrembante della formazione igeana

I primi minuti del match sono di studio per entrambe le formazioni, ma l’Igea Virtus, all’8′, spezza l’equilibrio con Kacorri che, innescato da un colpo di tacco di Fioretti, mette la palla all’angolino superando Sorrentino per l’1-0. Il vantaggio, però, dura appena un minuto: su traversone di Onda, la sfera arriva in piena area a Murolo che batte incolpevolmente Ingrassia. Rete contestata dai padroni di casa per una posizione irregolare dello stesso Murolo, ma l’arbitro convalida il gol e, quindi, l’1-1. Tutto da rifare per l’Igea che prova a pungere al 15′ con una punizione di Pitarrersi, respinta con i pugni dal portiere e, poco dopo, con un colpo di testa di Merkaj che finisce alto. Al 29′ il vantaggio sembra cosa fatta, ma Nocerino interviene provvidenzialmente al momento della conclusione di Merkaj negandogli la gioia del gol. Il 2-1, però, arriva al 45′ con una punizione da sinistra di Pitarresi, che attraversa tutta l’area e si insacca alle spalle di Sorrentino. Ritmi più bassi nella ripresa ma è sempre l’Igea Virtus a proporsi in fase offensiva sfiorando ancora la marcatura con al 50′ con un colpo di testa di Ferrante che finisce di poco a lato. I giallorossi di mister Raffaele amministrano con ordine il risultato e tengono in mano il pallino del gioco, mentre il Portici, costretto a rincorrere, non riesce a creare veri pericoli alla porta di Ingrassia. Neanche i 7′ di recupero servono a cambiare il risultato. Il triplice fischio sancisce l’importante successo interno dell’Igea Virtus, che mantiene l’imbattibilità stagionale e sale in terza piazza con 12 punti.

IGEA VIRTUS-PORTICI 2-1
Marcatori: 8′ Kacorri, 9′ Murolo (P), 45′ Pitarresi
Igea Virtus: Ingrassia, Fontana, Dall’Oglio, Ferrante, Pitarresi, Raia (10′ st Amabile), Biondo G. (26′ st Vaccaro), Biondi, Kacorri (44′ st Cuzzilla), Fioretti (20′ st Biondo S.), Merkaj (10′ st Santamaria). A disp.: D’Amico, Ciancimino, Aveni, Gatto. All.: Raffaele (squalificato)/ Pantè
Portici: Sorrentino, Montuori (42′ st De Magistris), Menna, Panico, Nocerino, Albanese, Varriale (12′ st Della Corte), Di Pietro, Maggio (32′ st Cherillo), Murolo, Onda (32′ st Grieco). A disp.: Iannuzzi, Visone, Sogliuzzo, Russo, Borrelli. All.: Esposito
Arbitro: Caputi di Livorno
Assistenti: Montesanti di Lamezia Terme e Naccari di Vibo Valentia
Ammoniti: Dall’Oglio (IV), Pitarresi (IV), Onda (P), Fioretti (IV), Di Pietro (P)

Commenta su Facebook

commenti