L’Agatirno brilla contro il Cocuzza nonostante le assenze. Ai playoff da testa di serie

AgatirnoGioia Agatirno CdO

Si chiude con una bellissima vittoria tra le mura amiche la stagione regolare della Nuova Agatirno, che conclude il torneo di serie C Silver al quarto posto e disputerà i playoff con il fattore campo a favore affrontando lo Sport Club Gravina.
Prestazione convincente, al PalaSikeliArchivi, per i paladini, che hanno dovuto fare a meno di Giorgio Galipò, Matteo Laganà e Andrea Donda (impegnati con la Serie A nella trasferta di Torino), di Zravdko Okiljevic, rientrato in Montenegro per dei controlli e di Rosario Giacoponello per infortunio.

I ritmi in avvio sono altissimi, il Cocuzza, privo di Costa e Cassisi, parte forte, portandosi sullo 0-6. Ma basta poco a Fazio e compagni per entrare in partita, con un ottimo parziale di 18-2 che ribalta la situazione. Ma gli ospiti non mollano e alla fine del primo parziale sono ancora sul -4 (23-19).
I secondi dieci minuti prendono il via a ritmi bassi, ma azione per azione i paladini costruiscono un buon gap, che i giallorossi non saranno più in grado di ricucire. Guidati dalle triple di Carlo Stella, Caula e Fazio (tre consecutive per il capitano biancoazzurro, che chiude anche con 11 assist), all’intervallo gli orlandini conducono sul +21 (46-25).

Agatirno

Tomas Caula (Agatirno)

Gli ospiti provano a riavvicinarsi, ma con un’ottima difesa guidata da Caula (che ruba tre palloni importantissimi) vanno costruiscono un profondo vantaggio di +27 (63-36) con cinque punti consecutivi di Triolo e la tripla di Carlo Stella.
A 20’’ dalla fine del terzo quarto l’espulsione di Bellomo manda Carlo Stella in lunetta ad incrementare il vantaggio paladino, con Pocius a firmare il +33 (73-40) a cinque minuti dalla fine della gara. Nel garbage time si riduce lo svantaggio e la sirena finale suona sul punteggio di 84-64. L’Agatirno si issa al quarto posto, il Cocuzza chiude settimo scavalcato da Alcamo e pescherà ai playoff un diffcile accoppiamento con la vicecapolista Eagles Palermo.

Queste le parole di coach Matteo Angori nel post-gara: “Siamo contenti perché abbiamo raggiunto l’obiettivo di provare ad avere il miglior piazzamento possibile. Stasera devo fare i complimenti a chi ha giocato perché abbiamo lottato dal primo all’ultimo minuto. Nonostante qualche acciacco e le rotazioni corte siamo riusciti ad impostare la partita sui nostri binari difendendo forte e correndo. Quando abbiamo impostato le partite sulla corsa tutte le nostre avversarie hanno fatto fatica. Faccio ancora i complimenti ai ragazzi, volevamo vincere e penso che ce lo meritiamo, perché siamo dal 4 settembre in palestra e abbiamo raccolto i frutti del nostro lavoro. Adesso proveremo a divertirci ai playoff. Per finire voglio fare un grosso in bocca al lupo a Zdravko, tornato in Montenegro perché dovrà fare dei piccoli controlli e poi forse un intervento e speriamo possa tornare presto in campo.”

ASD Nuova Agatirno – ADSS Peppino Cocuzza 84-64
Parziali: 23-19; 46-25; 67-38
ASD Nuova Agatirno: Pocius 8, Caula 15, Egwoh 4, Ravì, Gia. Galipò 6, Triolo 17, Carlo Stella 18, Ioppolo, Fazio 16, Giacoponello ne. All.: Angori
Peppino Cocuzza: Costantino, Toto 15, Porcino, Albo 5, Siracusa, Polekauskas 34, Bellomo, Cocuzza 6, La Malfa, Scilipoti 4. All.: Li Vecchi.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com