La Fortitudo Messina di un super Centorrino fa suo il big match e blinda il primo posto

FortitudoCentorrino in lunetta (Fortitudo Messina)

Va alla Fortitudo Messina il big match dell’ultima giornata della fase ad orologio del girone Rosso contro gli Svincolati Milazzo. I nero-verdi con questo risultato si isolano in vetta alla classifica e si aggiudicano il diritto di giocare in casa l’eventuale terza partita di semifinale ed eventualmente anche in finale.

Partita quasi a senso unico quella giocata al PalaTracuzzi con gli ospiti milazzesi che restano in partita solo un paio di minuti grazie a Klevinskas ed a una tripla di Giorgianni portandosi in vantaggio di due lunghezze (8-6). Poi Messina allunga grazie a Barlassina, al solito Centorrino e a una tripla del giovanissimo Trovatello. Milazzo cerca di restare in scia con  Giorgianni ma Messina chiude il primo quarto avanti di 9 punti (25-16).
Nel secondo quarto la squadra di casa allunga ancora grazie alle triple di Bonfiglio, Trovatello e all’onnipresente Centorrino per l’ennesima volta micidiale da ogni zona del campo. Alla fine per lui si registreranno ben 34 punti. Poco consistente la reazione di Milazzo con Klevinskas già gravato di tre falli nel secondo parziale e squadre che vanno al riposo con la Fortitudo in vantaggio di ben 21 lunghezze (52-31).

Fortitudo Messina

Fortitudo Messina

Dopo l’intervallo lungo Milazzo cerca di reagire con i Giorgianni e Coppolino ma Messina non lascia troppo spazio grazie alla verve di Barlassina, Lanza e Bonfiglio. E il terzo parziale si chiude con un mini break di Milazzo per 22-18. Nell’ultimo parziale i nero-verdi di casa si rilassano un pò troppo e gli ospiti si avvicinano fino al -13 ma poi Centorrino e Barlassina mettono fine alla gara e Messina allunga fino al +25 finale. Priva di Ioppolo e con il solo Barlassina a comporre la batteria dei lunghi e in una giornata in cui il play Adorno a mezzo servizio non può mettere in campo tutta la sua sapienza, Messina si aggiudica facilmente il match grazie all’ennesima oculata gestione di coach Cavalieri che ruota tutti gli uomini a sua disposizione. Il tecnico tira fuori dal cilindro il giovanissimo Alessandro Trovatello, classe 2000, a sorpresa nel quintetto di avvio match, autore di una partita superba con 13 punti realizzati e con 2 conclusioni da oltre l’arco.

Certamente Claudio Cavalieri è particolarmente contento ed orgoglioso della prova di questo ragazzo cresciuto negli ultimi quattroanni all’ombra proprio del coach originario di Ostia. Appuntamento quindi all’11 marzo con le prime semifinali (11, 18 e 25 marzo) con questi accoppiamenti :

Fortitudo Messina – CusUnime
Svincolati Milazzo- Tartarughino Capo d’Orlando

Fortitudo Messina-Svincolati Milazzo 94-69
Parziali: 25-16; 27-15; 18-22; 24-16
Fortitudo Messina: Calisto,Bonfiglio 13,Trovatello 13, Adorno 3, Centorrino 34,Lazzari A.2 , Mento (k),Occhino 2, Barlassina 19,Lanza 8, Russo, Lazzari F. All: Cavalieri
Svincolati Milazzo: Coppolino 7, Costantino 8,Klevinskas 14,Gitto 2,Giorgianni F.14 ,Lanuzza 1, Italiano 4,Sindoni, Giorgianni C.19, Porcino

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti