La Farc Rescifina comanda a lungo ma si scioglie nel finale contro la Stella Palermo

Farc MessinaStella Palermo-Farc Messina

Non è un momento particolarmente fortunato della stagione per la Farc Rescifina Messina che, dopo essere stata a lungo in vantaggio, cede al PalaMangano per 44-42 al cospetto della Stella Basket Palermo. La squadra di casa probabilmente è stata premiata al di là dei suoi effettivi meriti ma la Farc deve rammaricarsi per aver disputato un ultimo quarto da appena cinque punti realizzati che ha inciso sul finale della sfida.
Beffarda la sconfitta per le messinesi si sono fatte rimontare dalle palermitane nel palpitante finale, pagando a caro prezzo anche gli infortuni occorsi a Marchese e Giordano.

Le peloritane, attente in difesa, riescono ad allungare anche di 10 punti nel primo tempo grazie ai canestri della scatenata Vento, ma, nell’ultimo parziale, le padrone di casa sono più lucide al tiro ed operano il sorpasso a 40” dalla sirena. Pesano sul ko anche alcuni viaggi in lunetta non tramutati in punti dalle ospiti.
Palermo ha disputato una prima parte di gara caratterizzata da errori offensivi e distrazioni difensive, evidenti nel terzo quarto quando ad Ilaria Vento (21 punti per lei) viene lasciato troppo spazio e la realizzazione di quattro comode conclusioni da fuori l’arco. Bene anche Spadaro, fermatasi subito a ridosso della doppia cifra. La Stella Palermo deve tanto a Riccardi che è rimasta in campo 40′ minuti ed autrice di 18 punti, 12 rimbalzi, 2 assist, 25 di valutazione e 4/5 al tiro pesante. Canestri utili per far rimanere agganciati alle avversarie la Stella prima per l’aggancio (37-37 al 35′) e poi per il primo sorpasso (40-38 al 36′).
Sul 40-42, quando la Farc sperava di chiudere definitivamente la gara è stata una giocata del capitano Vigilante, un tiro realizzato più il libero concretizzato, a portare in vantaggio le bianco-verdi. Nelle ultime azioni le palle recuperate dalla Bianco, con un tiro libero a segno, chiudevano la contesa che faceva disperare l’entourage peloritano.
Nel post gara le sensazioni di coach Interdonato: “Ci è mancato il classico killer instinct. Sappiamo che la situazione non è facile ma da squadra esperta dobbiamo venirne fuori. Vedo progressi ma ancora insufficienti per dare una sterzata alla stagione”. Nel prossimo turno la Farc Recifina Messina cercherà il riscatto al Tracuzzi nel derby con l’Alma Patti.

Marchese in difesa

Stella Basket Palermo – Farc Rescifina Messina 44-42
Parziali: 5-9; 15-21; 32-37; 44-42
Stella Basket Palermo: Monastra, Bisconti, Vento 2, Riccardi 18, Bonnì, Vigilante 8, Ventimiglia 2, Ganci 2, Cafiso 1, Matera 6, Craciun n.e., Bianco 5. All. Avellone
Rescifina Messina: Mantineo, Marchese 5, Vento 21, Davì 1, Giordano 2, Melita 2, Cosenza 2, Romeo, Spadaro 9. All. Interdonato.
Arbitri: Tartamella e Licari di Trapani

Commenta su Facebook

commenti