Inaugurata “Arte in Laboratorio” con la mostra di Aurelio Valentini

La cultura in un’originale location, diversa dai canoni consueti. E’ stata inaugurata sabato “Arte in Laboratorio”, il nuovo ambizioso progetto promosso dal team di Mutual Pass che prosegue la linea contenutistica di “Quadro Clinico, Stare Bene con Arte”, la manifestazione che ha posto al centro la collettiva di 27 artisti realizzata nel mese di gennaio nella Chiesa di Santa Maria Alemanna.

La mostra di Aurelio Valentini

Per quattro settimane (fino a venerdì 8 giugno, ndr) il pittore messinese Aurelio Valentini esporrà le proprie opere, che raffigurano un arco temporale di oltre 30 anni di carriera. E’ questa la prima delle numerose mostre personali del ricco programma, che trasformeranno il laboratorio d’analisi 2010 Group in una galleria d’arte a tutti gli effetti. I locali di via Maddalena 24 (Studio 3 – dott. Luigi Mondello) ospiteranno, così, un’inusuale produzione. Si punta a ribaltare l’immagine comune e stereotipata degli spazi legati alla malattia, unendo medicina ed arte in una visione unitaria, che trae nella bellezza estetica da condividere con gli altri uno dei suoi punti di forza, come confermano le parole di Luigi Mondello, tra gli ideatori dell’evento: “Da più di un anno portiamo avanti il connubio arte-medicina. Abbiamo cominciato con “Quadro Clinico-Stare Bene con Arte”. Stare bene con l’arte è un messaggio fondamentale per la salute, che noi intendiamo diffondere in luoghi non usuali, come possono essere un laboratorio o un ambulatorio medico. Credo, infatti, che il poter ammirare, anche solo per pochi minuti, delle tele è motivo di benessere fisico e mentale. L’auspicio è che tale iniziativa possa essere condivisa e replicata anche in altre realtà sanitarie ed ambienti diversi”. 

L’intervista al dott. Luigi Mondello

Si è cominciato con la mostra di Valentini. “Si tratta di un validissimo artista figurativo, che rappresenta con leggerezza alcuni aspetti caratterizzanti della nostra società, che vanno dall’emigrazione allo stato emozionale giovanile”. “Ho sempre trattato temi che riguardano il sociale, la gente – Valentini descrive, così, la sua arte –  l’uomo che lavora e vive per le strade. Ho iniziato a dipingere a 15 anni e provato subito una grandissima ammirazione per Guttuso, conservata nella scelta dei soggetti”.

E’ possibile ammirare i quadri durante l’orario d’apertura della struttura (dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 18,00).

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti