Il Messina sosterrà un altro ritiro. Sciotto lavora a due nuovi innesti: Lazzerini e Masocco

Lavrendi, Pezzella e DezaiLavrendi, Pezzella e Dezai seguiti dal collaboratore tecnico Domenico La Rosa

Volge al termine la prima fase della preparazione per il Messina, che ha effettuato una settimana di “casting” finalizzato alla scelta dei giovani che faranno parte della rosa definitiva, che dovrebbe attestarsi sui 24 elementi. Juniores del vivaio o provenienti da altre società sono stati seguiti con attenzione dal tecnico Antonio Venuto, dai collaboratori tecnici Santo Matinella e Domenico La Rosa e dal preparatore dei portieri Mauro Manganaro. C’è chi ha destato un’ottima impressione.

Giuseppe Frisone

Il massaggiatore Giuseppe Frisone, alle sue spalle sulla destra Pezzella e Lavrendi

Domenica a Rocca di Caprileone è in programma la prima vera partitella in famiglia, a partire dalle ore 18. Una settimana dopo, ad Acireale, l’esordio in Coppa Italia contro i granata, che arriveranno all’appuntamento decisamente più pronti. Per l’ACR sguardo proiettato invece al campionato, anche se si proverà a non sfigurare.

Sul fronte mercato la priorità resta una prima punta over di assoluto livello. La società potrebbe anche orientarsi su un nome nuovo, rispetto a quelli già filtrati. Va scelto un portiere under, mentre gli over Carboni e Gagliardini, appena aggregati, si contenderanno l’altra maglia. In difesa caccia ad un centrale di spessore, con un curriculum paragonabile a quello dell’ex Leonzio Pasquale Porcaro, e un esterno classe 1998, fascia d’età nella quale l’ACR è ancora un po’ carente.

Yuri Masocco

Yuri Masocco potrebbe essere l’ultimo rinforzo per il centrocampo del Messina

I regolamenti impongono la presenza di due under 19 stabilmente nell’undici nell’arco dei novanta minuti ed in tal senso è atteso nelle prossime ore l’arrivo di un giovane scuola Livorno, Ludovico Lazzerini, che sarebbe in grado di giostrare sia da centrale che da esterno destro. Nel corso della prossima settimana potrebbe aggregarsi invece un altro centrocampista over, il 21enne avellinese Yuri Masocco, che l’anno scorso ha disputato mezza stagione in D a Nuoro e l’altra in C a Teramo, collezionando 16 presenze complessive. Nel reparto nevralgico, considerati i precedenti arrivi di Mariani ed Aprile, bisognerà comunque fare ordine, per evitare doppioni e confusione, dopo il ritardo già accumulato.

Lunedì mattina è prevista l’ultima seduta prima del rompete le righe ferragostano. Tutti da scrivere i successivi scenari. La società sta cercando di capire se è possibile prevedere o meno un’altra settimana di ritiro a Rocca di Caprileone, fino al 19 agosto. Potrebbero però sorgere dei problemi logistici, in una settimana in cui le strutture alberghiere sono già tutte prenotate. Dopo la gara di Acireale si immagina invece un vero e proprio ritiro, della durata di una decina di giorni, che potrebbe svolgersi nel catanese, forse a Trecastagni. In questo modo il Messina potrebbe preparare ancora fuori città l’esordio in campionato fissato per il prossimo 3 settembre.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com