Hinterreggio, Gioiese, Gelbison e Battipagliese salutano la D. Ripescato lo Scordia

ScordiaL'undici titolare dello Scordia, bloccato sul pari dall'Igea Virtus

Il Dipartimento Interregionale, ricevuta la delibera della Lega Nazionale Dilettanti in ordine alle ammissioni al campionato di Serie D 2015/2016, ha ufficializzato gli elenchi delle società definitivamente escluse e di quelle invece ripescate, necessarie per il completamento dell’organico. In totale le società non ammesse sono state 12: Savoia che non ha presentato domanda, Neapolis per espressa rinuncia della stessa, Civitanovese per il sopraggiunto fallimento, mentre Termoli, Hinterreggio, Nuova Gioiese, Sora e Battipagliese per la mancata presentazione del ricorso avverso il parere negativo espresso dalla Co.Vi.So.D. Devono poi aggiungersi altri quattro club ai quali lo stesso organismo di controllo ha rigettato il ricorso presentato: si tratta di Gelbison Vallo della Lucania, Forlì, San Marino e Asti. In questo modo, anche alla luce delle determinazioni assunte dal Consiglio Federale del 4 agosto, con l’ammissione in Lega Pro di Pordenone e Albinoleffe, la Lega Nazionale Dilettanti ha preso atto della sussistenza di 9 posti vacanti per il completamento dell’organico ed ha quindi disposto il ripescaggio di Liventina Gorghense, Luparense San Paolo, Monticelli, Olympia Agnonese, Ghivizzano Borgoamozzano, Derthona, Città di Scordia, Folgore Caratese e Castiadas. I 9 posti sono stati determinati sottraendo i 14 posti determinati tra ammissioni al campionato superiore (2) e mancate ammissioni (12) oltre ai i 5 posti occupati dalle società in sovrannumero nella stagione 2014/2015, riportando l’organico, al momento, a quota 162 unità.

Commenta su Facebook

commenti