Gli Svincolati San Filippo del Mela conquistano la D. La soddisfazione di Giambò: “Vogliamo consolidarci”

Svincolati San Filippo del Mela

La grande stagione degli Svincolati San Filippo del Mela ha conosciuto il suo epilogo più atteso, ovvero la conquista della promozione in serie D. Quella che ad inizio anno sembrava solo una scommessa da vincere non obbligatoriamente, col passare dei mesi è diventata una consapevole presa di coscienza grazie ai sacrifici e alla determinazione del gruppo del presidente Riccardo Giambò e di coach Luigi Maganza che col 2-0 inflitto in finale ad un ottimo Tartarughino Capo d’Orlando completa la sua personale “doppietta” in un anno magico, ovvero promozione in C Unica con Spadafora ed in D con San Filippo. Divertente ed equilibrato il retourn match del PalaValenti, chiusosi soltanto all’overtime col punteggio di 62-65 in favore degli Svincolati che hanno dato saggio di saper soffrire e meritare un salto di categoria arrivato grazie a 19 successi su 20 gare disputate e l’imbattibilità casalinga del PalaPertini. Determinante un break di 11-17 nel terzo quarto ed i soli cinque punti concessi ai padroni di casa nell’extra time con ben dodici uomini a segno e la doppia cifra del sempre presente Italiano (12 punti). Festa grande alla sirena finale per tutti i giocatori filippesi, accompagnati nella trasferta paladina da un folto gruppo di tifosi provenienti sia da Milazzo che da San Filippo.
Col massimo dirigente Riccardo Giambò facciamo il punto sulla stagione conclusa ed analizziamo le emozioni per l’impresa ottenuta.

Una fase di gioco della finale Tartarughino-Svincolati

Una fase di gioco della finale Tartarughino-Svincolati

“Sapevamo ad inizio anno di aver costruito una buona squadra ma eravamo consapevoli che le avversarie non sarebbero mancate, in primis testimoniato dallo stesso Tartarughino che è stato un degno rivale in finale. L’ultimo atto del campionato a detta di molti è stato caratterizzato da sfide di alto livello, paragonabili ad una serie D, categoria che ci vedrà in campo il prossimo anno. Ringrazio coralmente il mio gruppo, la vittoria non ha singoli ma il lavoro di un’intera equipe saggiamente messa in campo”.
Tanti sorrisi per il presidente degli Svincolati che vede questa promozione solo come un punto di partenza e non di arrivo anche se le difficoltà da oggi in poi non mancheranno: “Chiudiamo avendo difeso l’imbattibilità interna, sappiamo che la D è un torneo a sé, molto duro che richiede uno sforzo economico adeguato. Noi vogliamo fare bene anche il prossimo anno, non vogliamo improvvisare e per questo siamo già al lavoro per cercare di ottenere aiuti e qualche partnership commerciale. Le DOA parlano chiaro, dopo la C Silver le attenzioni delle squadre si sposteranno sulla D e quindi prevedo che il livello tecnico sarà alto”.
Infine una chiosa per il pubblico ed un comprensorio profondamente innamorato della pallacanestro che continua a sognare nuovi traguardi col sodalizio degli Svincolati: “San Filippo del Mela ha grande passione e conoscenza del basket, noi lavoriamo quotidianamente al fianco del Cocuzza, una società piena di storia e non vogliamo fare da meno. Ringrazio i tifosi, arma in più in questa categoria, sono venuti in 50 a seguirci a Capo d’Orlando, per noi è stato un bel segnale”.

La panchina degli Svincolati e il coach Luigi Maganza

La panchina degli Svincolati e il coach Luigi Maganza

Questo il tabellino di gara 2 di finale promozione:
Tartarughino-Svincolati 62-65 dts
Parziali: 16-10; 14-14; 11-17; 16-16
Svincolati: Giorgianni 6, Costantino 8, Italiano 12, Mammina 2, Aspa 7, Aragona 4, Sofia 5, La Spada 4, Amico 6, Giambò 8, Salmeri 1, Lucchesi 2. All: Maganza

Commenta su Facebook

commenti