Città di Messina, scelto il “Marullo” come casa. Confermato lo staff tecnico

Città di MessinaFesteggiamenti di gruppo in campo per gli uomini di Furnari

La volontà di iniziare un percorso comune per il bene del calcio messinese c’era, ma evidentemente più di qualcosa è andato storto e quindi amici come prima. Il Città di Messina è ripartito, dopo il tentativo di creare un rapporto sinergico con l’Acr Messina di Pietro Sciotto, affinchè la Messina pallonara potesse ripartire da un’unica società interamente rappresentata dalle forze del territorio, senza divisioni. Ora meglio guardare al futuro ed a quella Serie D conquistata a suon di sacrifici che dovrà essere difesa con le unghie e con i denti. Il primo problema spinoso è ormai vicino alla soluzione, vale a dire l’individuazione dell’impianto che dovrà ospitare le partite casalinghe dei giallorossi.

Angelo Alessandro ai nostri microfoni

La scelta è ricaduta sul “Marullo” di Bisconte, che entro il prossimo 15 luglio dovrebbe essere definitivamente tirato a lucido dopo che il Comune lo ha affidato al Camaro. Un vero e proprio gioiellino con una tribuna da 500 spettatori, con un terreno in sintetico di ultima generazione e molto altro, per il quale sono stati investiti 700mila euro. Tutte caratteristiche che hanno reso quella del “Marullo” la scelta migliore ma anche obbligata, visti gli eccessivi costi che avrebbe richiesto la gestione del “Franco Scoglio”, per non parlare del “Celeste”. I rapporti tra Città di Messina e Camaro sono ottimi, gli screzi avuti in passato sono ormai superati, manca solo la consegna del preventivo da parte della società neroverde dove saranno illustrati tutti i costi per consentire ai giallorossi di disputare su quel terreno di gioco le partite casalinghe e gli allenamenti a partire dalla partitella del giovedì fino alla rifinitura del sabato.

Giuseppe Furnari durante i festeggiamenti per la promozione (foto Guerrera)

Il martedì e il mercoledì, invece, Cardia e compagni dovrebbero allenarsi a Mili. Ma la società del presidente Maurizio Lo Re sta cercando di chiudere il cerchio anche sotto il punto di vista dell’organizzazione tecnica. Praticamente certe le riconferme del direttore sportivo Angelo Alessandro, dell’allenatore Peppe Furnari e dello staff tecnico dell’ultima stagione per le quali manca solo il canonico comunicato ufficiale. Evidente la volontà di continuare un percorso tecnico iniziato la scorsa estate di questi tempi e che ha portato al secondo salto di categoria in due anni. Questa settimana dovrebbe chiudersi questo capitolo, la prossima si aprirà quello più importante: i giocatori. Una volta ufficializzate tutte le conferme, Furnari e Alessandro nel week-end dovrebbero iniziare a confrontarsi con la società per iniziare a valutare e pianificare le riconferme e il mercato. Il Città di Messina che verrà sta nascendo in questi giorni.

Commenta su Facebook

commenti