Balestrate aggancia in vetta il Gruppo Zenith. Torrenova e Agatirno tornano a sorridere, l’Or.Sa. vince ancora

Balestrate-Gruppo Zenith Messina 70-60

Settima giornata di campionato fatale per il Gruppo Zenith Messina, la capolista del girone Occidentale della Serie D Regionale cade nello scontro diretto del “PalaTreSanti” di Alcamo. La Fortitudo Balestrate si aggiudica con merito il big match e aggancia i peloritani in vetta alla classifica al termine di una gara condotta fin dalle prime battute. Nel corso della sfida gli “Scolari” hanno provato più volte a rimettersi in carreggiata, ma la coppia AndrèCalò (38 punti in due) ha fatto la differenza in campo e per Mazzù e compagni è diventato tutto più difficile. Il 70-60 finale punisce oltre i suoi demeriti la squadra di Baldaro, che generosamente recupera 12 punti agli avversari ma non riesce a completare l’impresa. Messina paga l’espulsione per doppio fallo tecnico, nel corso del secondo parziale, del suo allenatore, squalificato dal giudice sportivo per una giornata, reo di aver ritardato l’uscita dal campo. Oltre al danno la beffa per il coach peloritano, che addirittura non meritava l’espulsione.

Amatori Basket Messina

Amatori Basket Messina

La nuova coppia di testa adesso è inseguita a due lunghezze dalla Eagles Palermo, vittoriosa al “PalaTracuzzi” contro l’Amatori Birrificio Messina. I nero arancio conducono fino all’intervallo lungo, ma si fanno raggiungere alla mezzora. Nell’ultimo quarto il sorpasso delle “Aquile”, nonostante un sontuoso Calarese (31 punti). I soliti Ducato (27) e Bruno (23) trascinano alla vittoria i palermitani (81-84). Al quarto posto si isola l’Or.Sa. Ottica Gentile Barcellona, vittoriosa al “PalaAlberti” contro la pari classifica Nuova Pallacanestro Marsala per 75-65. Il quarto successo casalingo consecutivo dei ragazzi di coach Varotta arriva in rimonta, dopo un inizio disastroso (13-29 al 10’). Ma già al riposo lungo Pirri e soci si riportano in parità. Secondo tempo di marca barcellonese e imbattibilità interna che resiste. Gugliotta e Varotta in evidenza fra i padroni di casa (38 punti in due). Al Marsala non bastano i ventelli di Pizzo e Rizzo.

Levan Babilodze

Levan Babilodze

A quota 6 adesso ci sono quattro squadre. L’Aquila Nebrodi di Max Fiasconaro che va a vincere sul campo della Virtus Trapani (46-60) e l’aggancia in graduatoria, grazie ad una ferrea difesa che fa saltare gli schemi dei giovani trapanesi. Urso (11) e Arto (10) i migliori realizzatori della Torrenovese. Trapani perde l’imbattibilità casalinga nonostante i 16 punti di Genovese ed i 14 di Campo. La Nuova Agatirno torna al successo superando il CUS Palermo con il punteggio di 76-48. Vittoria non facile, nonostante il finale. Primo tempo equilibrato, poi i paladini prendono il largo, trascinati da Babilodze (33 punti). Ai cussini non basta il solito Tagliareni (24) per lasciare l’ultimo posto in classifica, occupato attualmente in condominio con l’Amatori. Proprio sabato prossimo le due squadre si sfideranno nel capoluogo palermitano. Match clou dell’ottava giornata Eagles Palermo – Lipari Consulting Balestrate, spicca anche il derby della provincia mesinese fra Torrenovese e Or.Sa. Barcellona, mentre il Gruppo Zenith Messina ospita la Virtus Trapani nell’altro anticipo. La Nuova Agatirno va a fare visita alla Nuova Pallacanestro Marsala.

Commenta su Facebook

commenti