Alla Galleria Arte Cavour la mostra “Arte al femminile”

ArteLa mostra "Arte al femminile"

Fino al 24 marzo sarà possibile visitare la mostra “Arte al femminile” presso la Galleria Arte Cavour.

Arte

La locandina della mostra

La collettiva è organizzata dal Direttore Paolo Accordino e dal Direttore Artistico Maurizio Gemelli, mentre la relatrice è Chiara Chirieleison. Ad esporre sono le artiste messinesi: Ilenia Delfino, Federica Fornaro, Giorgia Minisi, Rita Puliafito (Margot), Liliana Romano e Claudia Serra.La collettiva è un progetto che mira a mettere in evidenza la creatività femminile attraverso il talento di artiste messinesi. In particolare la mostra è dedicata alle donne, alle giovani artiste, al loro talento e alle loro opere. I visitari potranno ammirare sei opere di ogni autrice. La peculiarità della mostra è dettata dalla possibilità di cogliere i particolari di ogni artista: Liliana Romano si concenra principalmente sul trattamento di colore, in genere non più di due o tre tinte, a dare profondità e potenza all’immagine.

Arte

Sicilia – Rita Puliafito (Margot)

Ileana Delfino ha un’impronta prettamente astratta con opere diversificate, ma spesso caratterizzate da libertà negli strati di colore, segni e metodi all’insegna dell’improvvisazione. Le opere di Federica Fornaro si compongono di colori accesi che creano un particolare e affascinante contrasto cromatico. Claudia Serra concentra il suo lavoro su tele quadrate con l’intento di focalizzare un elemento ispirato alla natura che ci circonda, elemento che viene messo in risalto tramite l’inserimento di uno o più quadrati che lo circondano proprio per renderlo protagonista.

Arte

Giorgia Minisi

Giorgia Minisi ha come soggetto principale il mare e le sue opere sono molto diafane e quasi evanescenti attraverso formazioni di bolle, monadi, particelle leggere e fluttuanti ottenute da effetti chimici, a volte più materiche ottenute attraverso resine, sabbia, stucco. Margherita Pualifito attraverso le sue opere vuole focalizzare l’aspetto dell’interiorità, degli stati d’animo, della solitudine, della fragilità dell’essere umano e dei suoi conflitti più profondi, il tutto espresso con l’uso di colori intensi, ora caldi ora freddi, rifacendosi anche alla natura e ai colori della Sicilia.

Commenta su Facebook

commenti